Il caccia sovietico Polikarpov I 17

Polikarpov I 17

di redazione
Pubblicato: Ultimo aggiornamento il: 190 letture totali

Benchè alla sua comparsa fosse un aereo moderno, lo I 17 invecchiò molto rapidamente tanto da essere ritirato dal servizio nel 1942.

Fu il primo caccia sovietico dalle linee veramente moderne, non più legate alla formula biplana; in particolare era stata posta grande cura alla pulizia aerodinamica del progetto, anche grazie all’adozione di un motore raffreddato a liquido, il che concedeva all’aereo una buona velocità.

Il Polikarpov I 17 è un monoplano monomotore ad ala bassa, carrello retrattile ed abitacolo coperto. Il motore è un Klimov M 100 in linea con i radiatori per il raffreddamento posti al disotto delle semiali.

Principali varianti del Polikarpov I 17

  • TsKB-15: primo prototipo di I 17, propulso da un motore Hispano-Suiza 12 Ybrs da 760 cavalli
  • TsKB-19: secondo prototipo con numerose modifiche che comprendevano l’adozione di un motore M-100
  • TsKB-25: progetto per la versione I 17Z dotata di motore Mikulin AM-R34RNF
  • TsKB-33: terzo prototipo con armamento ridotto
  • TsKB-43: versione rimasta allo stadio di progetto e dotata di motore Hispano-Suiza

Informazioni aggiuntive

  • Nazione: URSS
  • Modello: Polikarpov I 17
  • Costruttore: Industrie di Stato
  • Tipo:
  • Motore:

    Klimov M.100 a 12 cilindri a V raffreddato a liquido, 860 Hp

  • Anno: 1937
  • Apertura alare m.: 10.10
  • Lunghezza m.: 7.40
  • Altezza m.: 2.56
  • Peso al decollo Kg.: 1.912 Kg
  • Velocità massima Km/h: 490 Km/h
  • Quota massima operativa m.: 11.000
  • Autonomia Km: 800 
  • Armamento difensivo:

    1 cannone da 20 mm, 2 mitragliatrici

  • Equipaggio: 1
  • Bibliografia – Riferimenti:
      

Articoli correlati

Lascia un commento