Menu

Messerschmitt Me 410

Messerschmitt Me 410 Messerschmitt Me 410

Il Messerschmitt 410 era l' ultimo aereo derivato dal Me 110, frutto di una concezione della seconda metà degli anni trenta. Tale idea, che vedeva in un aereo bimotore pesantemente armato il caccia ideale, si rivelò sostanzialmente errata, dato che un bimotore non può competere con la maneggevolezza dei pariclasse monomotore, tuttavia il Me 410 si dimostrò un buon aereo, sufficientemente robusto ed affidabile.

La Luftwaffe, a partire dal '43, aveva disperatamente bisogno di una macchina in grado di opporsi alle formazioni di Fortezze Volanti che attraversavano di giorno la Germania e i territori occupati; per opporsi al micidiale fuoco incrociato delle mitragliatrici di una box di B 17 occorreva un aereo fortemente corazzato, dotato di un armamento pesante tale da permettergli di attaccare al di fuori della portata delle mitragliatrici nemiche, ed in questo ruolo, definito di "distruttore di formazioni" il Me 410, insieme al 110, ottenne buoni successi. Furono costruite anche varianti specializzate nella ricognizione, nel ruolo di caccia bombardiere ed infine il Me 410 fu sperimentato anche nel ruolo di silurante.

Complessivamente vennero costruiti 1.160 Messerschmitt 410 ma già nell'agosto del 1944 tutti gli ordini di produzione vennero cancellati per concentrare la produzione sui Messerschmitt 109 G

Principali varianti del Messerschmitt Me 410

  • Me 410 A: prima versione in produzione di serie; l'armamento di base consisteva in due mitragliatrici MG 17 da 7.92mm, due cannoni MG 151/20 da 20mm nel muso
  • Me 410 A-1: bombardiere veloce
  • Me 410 A-2: caccia pesante, all'armamento di base si aggiungevano due cannoni MK 103 da 30mm
  • Me 410 A-3: ricognitore dotato di fusoliera di maggiore profondità per alloggiare le macchine fotografiche e i serbatoi di carburante.
  • Me 410 B: seconda versione in produzione di serie, dotata dei più potenti motori Daimler Benz DB 603 A e di mitragliatrici pesanti MG 131 da 13mm di calibro al posto delle due MG 17 leggere
  • Me 410 B-1: bombardiere veloce
  • Me 410 B-2: caccia pesante
  • Me 410 B-3: ricognitore
  • Me 410 B-4: dati insufficienti
  • Me 410 B-5: versione progettata per l'impiego come silurante, rimasta alla fase di collaudo
  • Me 410 B-6: versione da bombardamento antinave, equipaggiata con il radar FuG 200
  • Me 410 B-7: versione da ricognizione rimasta allo stadio di prototipo
  • Me 410 B-8: versione specializzata nella ricognizione notturna, rimasta alla stadio di prototipo
  • Me 410 C: versione rimasta allo stadio di progetto, prevedeva ali e fusoliera di nuova concezione, motori Daimler Benz DB 603 oppure BMW 801 T
  • Me 410 D: altra versione mai completata, basata sulla B ma costruita utilizzando molte componenti in legno per risparmiare su metalli e leghe leggere difficilmente nella fase finale del conflitto; i motori previsti erano due DB 603 JZ
  • Me 410 H: versione da caccia pesante ad alta quota, rimasta alla fase di progettazione
Ultima modifica Sabato, 27 Ottobre 2018 22:17

Informazioni aggiuntive

  • Nazione: Germania
  • Modello: Messerschmitt Me 410 A-1
  • Costruttore: Messerschmitt A.G.
  • Tipo: Caccia, Caccia Bombardiere
  • Pubblicità:
  • Motore:

    2 Daimler Benz DB 603 A a 12 cilindri a V raffreddati a liquido da 1.750 HP ciascuno

  • Anno: 1943
  • Apertura alare m.: 16.35
  • Lunghezza m.: 12.47
  • Altezza m.: 4.27
  • Peso al decollo Kg.: 9638
  • Velocità massima Km/h: 624
  • Quota massima operativa m.: 7000
  • Autonomia Km: 1690
  • Armamento difensivo:

    4 mitragliatrici 2 cannoni da 20 mm.

  • Carico utile Kg.: 1000
  • Equipaggio: 2

Altro in Luftwaffe

Focke Wulf Fw 190

Il Focke Wulf 190 è un monomotore ad ala bassa, propulso da un B.M.W. radiale fino alla versione D nella quale ci fu un radicale cambiamento col passaggio al motore Jumo raffreddato a liquido.
Altro in questa categoria: « Henschel Hs 126 Heinkel He 219 »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Sezioni

Bibliografia e fonti

Le nazioni in guerra

Risorse & approfondimenti

Informazioni

Follow Us