Il caccia monomotore monoposto americano Brewster F2A Buffalo

Brewster F2A Buffalo

di redazione
70 letture totali

Il Brewster F2A Buffalo fu il primo caccia monoplano dell’aviazione della marina americana ed in un primo tempo fu dichiarato vincitore del concorso bandito dall’US Navy; dopo poco tempo tuttavia venne sviluppata una versione migliorata del Wildcat precedentemente sconfitto, che dimostrò la sua superiorità sul caccia della Brewster.

Gli F2A vennero comunque prodotti per l’esportazione e servirono in Finlandia, nella guerra contro l’Unione Sovietica, e in Gran Bretagna. Gli inglesi però si resero subito conto che il Buffalo non era all’altezza dei caccia tedeschi e decisero di impiegarli nell’Estremo Oriente contro i giapponesi, ma anche gli zero giapponesi erano ampiamente superiori all’F2A e gli esemplari schierati vennero eliminati in pochi mesi.

Il Buffalo è un monoplano monomotore ad ala media, carrello retrattile e motore raffreddato ad aria.

Principali varianti del Brewster F2A Buffalo

  • XF2A-1: prototipo
  • F2A-1: 11 esemplari costruiti per la marina americana, motore Wright R-1820-34 Cyclone e due cannoni
  • F2A-2: 43 esemplari costruiti per la marina americana e il corpo dei marines, motore Wright Cyclone R-1820-40 Cyclone e 4 cannoni
  • F2A-3: versione migliorata della F2A-2 costruita per la marina americana, autonomia aumentata e possibilità di trasportare due bombe da 45 Kg ciascuna sotto le ali; ne furono costruiti 108 in totale
  • XF2A-4: un esemplare, ottenuto dalla conversione di un F2A-3
  • B-239: versione per l’esportazione derivata dalla F2A-1 con motore Wright R-1820-G5 Cyclone, 44 esemplari venduti alla Finlandia
  • B-339B: versione costruita per l’esportazione in Belgio, ne furono costruiti 40 esemplari di cui 2 effettivamente consegnati al committente e i rimanente acquistati dalla Fleet Air Arm
  • B-339C: versione da esportazione per le Indie Orientali olandesi con motore Wright R-1820-G105 Cyclone; 24 esemplari costruiti
  • B-339D: versione da esportazione per le Indie Orientali olandesi con motore Wright R-1820-40 Cyclone da 1.200 cavalli; 48 esemplari costruiti di cui 47 effettivamente consegnati al committente
  • B-339E: versione da esportazione derivata dalla F2A-2 per la Royal Air Force con motore Wright GR-1820-G-105 Cyclone e denominati Buffalo Mk I in Gran Bretagna. Ne furono costruiti 170 che furono impiegati anche dalla RAAF e dalla RNZAF
  • B-339-23: versione denominata anche B-439, versione da esportazione derivata dalla F2A-3 per le Indie Orientali Olandesi, motore Wright GR-1820-G205A; ne furono costruiti 20 di cui 17 furono impiegati dalla RAAF e gli altri dall’USAAF
  • Buffalo Mk I: denominazione britannica del B-339E

Informazioni aggiuntive

  • Nazione: USA
  • Modello: Brewster F2A-3 Buffalo
  • Costruttore: Brewster Aeronautical Corp.
  • Tipo:  
  • Motore: 

    Wright R-1820-40 Cyclone, radiale a 9 cilindri raffreddato ad aria, da 1.200 HP


  • Anno: 1941
  • Apertura alare m.: 10.67
  • Lunghezza m.: 8.02
  • Altezza m.: 3.66
  • Peso al decollo Kg.: 3.247
  • Velocità massima Km/h: 517 a 5.000 m.
  • Quota massima operativa m.: 10.000
  • Autonomia Km: 1.553 
  • Armamento difensivo:

    4 mitragliatrici

     

  • Equipaggio: 1

Articoli correlati

Lascia un commento