L'aereo giapponese da ricognizione e collegamento Kokusai Ki-76

Kokusai Ki-76

di redazione
69 letture totali

Il Ki 76, Stella per gli alleati, era un copia su licenza del Fieseler Storch tedesco. In realtà i tecnici nipponici non si erano limitati alla copia pedissequa, introducendo alcuni miglioramenti e adottando un motore radiale a differenza di quello in linea dell’originale tedesco. L’aereo venne usato per il collegamento e l’osservazione del tiro d’artiglieria fino alla fine della guerra.

Il Kokusai Ki 76 è un monoplano monomotore ad ala alta, carrello fisso e motore raffreddato ad aria. Ne furono costruiti complessivamente 937 esemplari, incluso un prototipo.

Principali varianti del Kokusai Ki-76

  • Ki-76: versione in produzione di massa

Informazioni aggiuntive

  • Nazione: Giappone
  • Modello: Kokusai Ki-76
  • Costruttore: Nippon Kokusai Koku Kogyo K.K.
  • Tipo: Ricognizione  
  • Motore: 

    Hitachi Ha-42, radiale a 9 cilindri, raffreddato ad aria, da 310 HP


  • Anno: 1942
  • Apertura alare m.: 15.00
  • Lunghezza m.: 9.56
  • Altezza m.: 2.90
  • Peso al decollo Kg.: 1.530
  • Velocità massima Km/h: 178
  • Quota massima operativa m.: 5.630
  • Autonomia Km: 750 
  • Armamento difensivo:

    1 mitragliatrice

  • Equipaggio: 2

Articoli correlati

Lascia un commento