Logo
Stampa questa pagina

Mitsubishi J8M Shusui

Mitsubishi J8M Shusui Mitsubishi J8M Shusui

Le comunicazioni tra la Germania e il Giappone avvenivano in modo rocambolesco; spesso erano dei sommergibili, naviganti quasi sempre in immersione, che portavano dall'Europa materiale ad alta tecnologia utile all'alleato nipponico (radar, motori, dispositivi ottici...). I giapponesi restituivano il favore concedendo materiali difficili da reperire per i tedeschi (gomma, metalli rari...).

Il progetto iniziò male e terminò peggio: dopo aver acquistato la licenza di produzione del Messerschmitt 163 il sommergibile che trasportava un aereo smontato venne affondato e i tecnici nipponici riuscirono a recuperare solo il motore ed il manuale di istruzioni dell'aereo.

L'unico esemplare prodotto si distrusse subito dopo il decollo causando la morte del collaudatore.

Il Mitsubishi J8M Shusui è un monoplano monomotore ad ala media, propulso da un motore a razzo. Il carrello viene sganciato subito dopo il decollo e l'atterraggio doveva avvenire su un pattino.

Principali varianti del Mitsubishi J8M Shusui

  • J8M1:
  • J8M2 Shusui Model 21: versione a largo raggio armata con un solo cannone da 30mm
  • J8M3 Shusui Model 22 (Rikugun Ki-202 Shusui-KAI): versione a largo raggio sviluppata per l'esercito e la marina, con fusoliera e ali allungate rispettivamente a 7.10 e 9.375 metri. Il motore era un Tokuro-3 da 19.6 kN, la velocità massima prevista in volo orizzontale era di 900 Km/h
  • Yokosuka MXY-8 Akigusa (Yokoi Ku-13) versione priva del propulsore, usata come aliante per l'addestramento dei piloti della marina e dell'esercito
  • Yokosuka MXY-9 Shuka: versione da addestramento realizzata a partire dalla struttura del J8M con motore Tsu-11
Ultima modifica Sabato, 13 Ottobre 2018 16:30

Informazioni aggiuntive

Altro in Aviazione giapponese

Nakajima Kikka

Il Nakajima Kikka è un caccia bireattore, monoplano ad ala bassa, carrello retrattile triciclo anteriore. I motori si trovano in due gondole appese sotto le semiali.

Articoli correlati

(c) lasecondaguerramondiale.org | Hosting & Template Supero ltd