Ritrovato a Corfù un Reggiane Re.2002

Ritrovato a Corfù un Reggiane Re.2002

di redazione
51 letture totali

Un sub amatoriale ha pubblicato nel 2014 un video, girato a poca distanza dalla costa dell’isola di Corfù, in Grecia, in cui si distingue inequivocabilmente la sagoma di un Reggiane Re 2002 Ariete apparentemente in buono stato di conservazione. La notizia riveste particolare interesse dal punto di vista storico dato che questo aereo fu costruito in un numero relativamente basso di esemplari e nessuno di questi è sopravvissuto.

Derivato dal Reggiane Re 2000, il 2002 venne estesamente usato dalla Regia Aeronautica ma alcuni esemplari vennero presi in carico anche dalla Luftwaffe che li impiegò contro la resistenza francese. Nel settembre 1941 la Regia Aeronautica ordinò 200 esemplari di Re 2002 le cui consegna iniziarono a marzo dell’anno successivo equipaggiando il 5° e il 50° stormo caccia, nonostante il manifestarsi di alcuni problemi con l’unità motrice. Il primo lotto di 100 esemplari venne consegnato entro il luglio del 1943 ma solo una parte del secondo lotto di produzione venne completata prima dell’armistizio.

I reparti della Luftwaffe che impiegarono il 2002 dimostrarono di apprezzare molto l’aereo, tanto che venne messa allo studio una variante equipaggiata con i motori BMW 801 (gli stessi che montava il Focke Wulf 190) e venne effettuato un ordine di acquisto per 300 esemplari dell’aereo che non si concretizzò a causa della capitolazione italiana.

I reparti equipaggiati con il 2002 vennero intensamente impegnati in azione, con gli Alleati che stavano sbarcando in Sicilia e subirono anche numeroso perdite. Nei soli quattro giorni della fase iniziale dello sbarco delle truppe alleate nella principale isola italiana, 14 Re 2002 venne abbattuti da Spitfire Mk V mentre attaccavano le navi nemiche.

Articoli correlati

Lascia un commento