Menu

Aichi B7A Ryusei

Aichi B7A Ryusei Aichi B7A Ryusei

Il Ryusei era destinato all'impiego imbarcato come silurante e ricognitore, successore di due aerei diversi in un colpo solo. Il prototipo dimostrò buone caratteristiche, velocità e maneggevolezza all'altezza delle richieste, nonostante le grandi dimensioni dell'aereo; naturalmente alcuni difetti dovevano essere eliminati e per la costruzione in massa occorreva preparare le linee produttive.

Il risultato fu che i 114 esemplari costruiti furono pronti quando il Giappone non aveva più portaerei su cui imbarcarli.

Lo Aichi B7A Ryusei è un monoplano monomotore ad ala bassa, carrello retrattile propulso da un Nakajima Homare raffreddato ad aria.

Principali varianti dell'Aichi B7A Ryusei

  • B7A1: prototipo, complessivamente furono costruiti nove esemplari per valutazioni e test
  • B7A2: versione in produzione di serie, la configurazione era quella biposto per i compiti di aerosiluramento e bombardamento in picchiata; di questa versione furono costruiti complessivamente 105 esemplari
  • B7A2 sperimentale: su un esemplare di serie venne installato e testato il motore Nakajima Homare 23, radiale da 2.000 hp
  • B7A3: versione progettata per usare il motore Mitsubishi MK9A Ha-43 da 2.200 hp, rimasta allo stadio di progetto
Ultima modifica Venerdì, 19 Ottobre 2018 15:12

Informazioni aggiuntive

  • Nazione: Giappone
  • Modello: Aichi B7A2 Ryusei
  • Costruttore: Aichi Kokuki K.K.
  • Tipo: Bombamento
  • Pubblicità:
  • Motore:

    Nakajima NK9C Homare 12, radiale a 18 cilindri, raffreddato ad aria, da 1.825 HP

  • Anno: 1945
  • Apertura alare m.: 14.40
  • Lunghezza m.: 11.49
  • Altezza m.: 4.07
  • Peso al decollo Kg.: 5.625
  • Velocità massima Km/h: 566 a 6.550 m.
  • Quota massima operativa m.: 11.250
  • Autonomia Km: 3.000
  • Armamento difensivo:

    2 cannoni da 20 mm., 1 mitragliatrice

  • Carico utile Kg.: 800
  • Equipaggio: 2

Altro in Aviazione giapponese

Kawasaki Ki-56

Il Kawasaki Ki-56 è un bimotore da trasporto monoplano ad ala bassa, carrello retrattile e motori radiali. Era denominato Thalia nel codice alleato.
Altro in questa categoria: « Yokosuka MXY7 Ohka Kawasaki Ki-56 »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

Sezioni

Bibliografia e fonti

Le nazioni in guerra

Risorse & approfondimenti

Informazioni

Follow Us