Stress post traumatico - La Seconda Guerra Mondiale

Stress post traumatico

di redazione
38 letture totali

Nel corso del “Blitz” gli alti livelli in Gran Bretagna avevano previsto che tra la popolazione si sarebbe scatenate vaste ondate di panico, tentativi di suicidio e in generale gravi malattie mentali. Per questo motivo vennero creati delle cliniche specializzate nel trattamenti di quello che oggi chiameremmo “Stress post traumatico”.
Tutte queste cliniche vennero chiuse dopo pochi mesi per mancanza di pazienti, apparentemente i londinesi e i britannici in generale, anche sotto i pesanti bombardamenti del 1940 erano molto determinati a vincere la guerra e non lasciarsi sopraffare psicologicamente dagli attacchi.

Articoli correlati

Lascia un commento