Menu

Potez 630

Potez 630

Il 630 appartiene ad una famiglia di aeroplani che complessivamente risultò essere la più prodotta dalla Francia prima del giugno '40. Questo biplano, dotato di buone caratteristiche, somigliava esternamente al tedesco Messerschmitt 110, con il quale venne a volte tragicamente confuso. Il prototipo volò per la prima volta nel 1936, e da esso vennero sviluppate le varie versioni. Il 630 era un caccia a tre posti, così come il 631 che differiva per l'adozione di motori Gnome Rhone; il 633, a due posti, era una variante da attacco, il 637 ad osservazione aveva un equipaggio di tre persone, così come il 63-11, da ricognizione, che fu la variante più prodotta.
Complessivamente, sommando tutte le diverse varianti di tutti i ruoli, vennero costruiti 1.100 esemplari di questo aereo.

Dopo l'armistizio alcuni aerei di questo tipo finiti in mani tedesche vennero usati dalla Luftwaffe per compiti di collegamento.

Il Potez 630 è un bimotore monoplano ad ala bassa, carrello retrattile e timoni sdoppiati. I motori sono due Hispano Suiza radiali.

Principali varianti

  • Potez 635 N2: variante da caccia notturno, rimasta allo stadio di progetto
  • Potez 63.12 C3: versione da caccia propulsa da 2 Pratt & Whitney Twin Wasp radiali, rimasta allo stadio di prototipo
  • Potez 670-01: prototipo della versione da caccia
  • Potez 671: versione da caccia pesante era in corso di produzione quando i Tedeschi catturarono gli stabilimenti di Albert
  • Potez 63.01: il primo prototipo
  • Potez 630.01: Secondo prototipo
  • Potez 630 CN.2 No 01: prototipo della variante da caccia notturna
  • Potez 631.01: prima variante propulsa dai motori Gnome-Rhone
  • Potez 634: versione da addestramento rimasta allo stadio di progetto con doppi comandi, derivata dalla 630
  • Potez 631 Ins: versione da addestramento sviluppata a partire dalla 630 con motori Gnome-Rhone
  • Potez 63.16 T3: versione da addestramento sviluppata a partire dalla 63.11 con ali di superficie maggiorata, un solo prototipo costruito
  • Potez 633 B2: versione da bombardamento biposto, aveva ali, fusoliera e motori identici alla 631 ma la postazione dell'osservatore e le gondole dell'armamento difensivo erano eliminata a favore di un piccolo vano bombe posizionato tra il pilota e il mitragliere di coda. L'armamento frontale consisteva in una singola mitragliatrice leggera posta nel muso. Nel vano bombe potevano essere caricate 8 ordigni da 50 Kg oppure due da 200 Kg. Non era previsto un ruolo specifico per il puntatore, questo incarico era delegato al mitragliere di coda che aveva a disposizione un mirino di puntamento, questa idea si dimostrò sostanzialmente poco efficiente sul campo
  • Potez 633.01: il primo prototipo della versione da bombardamento biposto, completata alla fine del 1937. L'Armée de l'Air ordinò 133 esemplari di Potez 633 nel 1938 ma due mesi più tardi decise che tutti gli aerei dovevano tre uomini di equipaggio e quindi gli esemplari dell'ordine originario vennero sostituiti da altrettanti 631. Il 633 venne comunque ordinato dalle aviazioni di Romania, Cina e Grecia
  • Potez 632 Bp.2: venne costruito un solo esemplare di questa versione, pensato per il bombardamento in picchiata ma successivamente completato come bombardiere standard, successivamente venduto alla Svizzera
  • Potez 639 AB2: prototipo di bombardiere da attacco, biposto, successivamente convertito in un 633 standard
  • Potez 637: versione da ricognizione. L'osservatore trovava posto in una gondola sotto la fusoliera, questa soluzione permise all'aereo di avere prestazioni particolarmente buone mantenendo tutte le qualità del 631 da cui era stato sviluppato. Ne vennero completati 60 esemplari.
  • Potez 63.11: versione da ricognizione in cui l'osservatore aveva una postazione più convenzionale rispetto alla soluzione adottata nel 637, sistemato in posizione inferiore rispetto al pilota; questa soluzione comportò un ingrandimento della fusoliera che influì negativamente sulle prestazioni della macchina che perse velocità e manovrabilità.
Ultima modifica Lunedì, 17 Ottobre 2016 23:08

Informazioni aggiuntive

  • Nazione: Francia
  • Modello: Potez 630
  • Costruttore: SNCAN
  • Tipo: Caccia, Bombamento, Ricognizione
  • Pubblicità:
  • Motore:

    2 Hispano-Suiza 14Hbs Radiali, 14 cilindri raffreddati ad aria da 640 HP ciascuno

  • Anno: 1938
  • Apertura alare m.: 16.00
  • Lunghezza m.: 11.07
  • Altezza m.: 3.61
  • Peso al decollo Kg.: 3.845
  • Velocità massima Km/h: 370 a 4.000 metri
  • Quota massima operativa m.: 10.000
  • Autonomia Km: 1.225
  • Armamento difensivo:

    2 cannoni da 20 mm, 1 mitragliatrice

  • Carico utile Kg.: -
  • Equipaggio: 3

Altro in Luftwaffe

Messerschmitt Bf 109

Il Messerschmitt 109 è un monoplano monomotore ad ala bassa, propulso da un motore Daimler Benz in linea.
Altro in questa categoria: « Morane Saulnier M.S. 406 Bloch MB 152 »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Sezioni

Bibliografia e fonti

Le nazioni in guerra

Risorse & approfondimenti

Informazioni

Follow Us