Il golf e la guerra - La Seconda Guerra Mondiale

Il golf e la guerra

di redazione
35 letture totali

A dimostrazione dell’incrollabile aplomb inglese possiamo citare la modifica al regolamento del Richmond Golf Club di Londra. Le attività del club non si fermarono per i bombardamenti della Luftwaffe, venne semplicemente aggiunta questa regola: “se il colpo di un giocatore viene disturbato dall’esplosione di una bomba il giocatore può giocare un’altra palla dalla medesima posizione. Penalità: un colpo”.

Articoli correlati

Lascia un commento