L'incrociatore della Regia Marina italiana Fiume

Fiume

di redazione
40 letture totali

I quattro incrociatori della classe Zara furono costruiti negli anni ’30, avevano un dislocamento teoricamente inferiore al limite delle 10.000 tonnellate imposte dal trattato di Washington ma il dislocamento reale superava questo limite.

All’inizio della Seconda Guerra Mondiale il Fiume faceva parte della I divisione incrociatori, parte della I squadra ed era basato a Taranto. Il 28 marzo 1941 nel coso della Battaglia di Matapan fu inviato insieme ad altre unità della I divisione a soccorre il gemello Pola che era stato colpito e immobilizzato da un aerosilurante britannico. Nel corso della notte le navi italiane furono individuate dalle corazzate inglesi Barham, Warspite e Valiant che aprirono il fuoco da grande distanza che causarono danni devastanti nella squadra italiana e causarono tra le altre cose l’affondamento del Fiume.

Centrato da numerosi colpi da 381 l’incrociatore Fiume sbandò, si capovolse e infine affondò con la perdita di 813 su 1104 che erano imbarcati, tra questi anche il comandate, il capitano di vascello Giorgio Giorgis.

Informazioni aggiuntive

  • Nazione: Italia
  • Tipo nave: Incrociatore
  • Classe: Shinano
  • Cantiere:

    Stabilimento Tecnico Triestino di Trieste


  • Data impostazione: 29 aprile 1929
  • Data Varo: 27 aprile 1930
  • Data entrata in servizio: 23 novembre 1931
  • Lunghezza m.: 182.8
  • Larghezza m.: 20.6
  • Immersione m.: 7.2
  • Dislocamento t.: 13.260
  • Apparato motore:

    8 caldaie, 2 turbine, 2 eliche


  • Potenza cav.: 95.000
  • Velocità nodi: 32
  • Autonomia miglia: 4.480
  • Armamento:

    8 cannoni 203/53, 12 cannoni 100/47, 4 mitragliere 40/39, 8 mitragliere da 13.2, 2 idrovolanti IMAM Ro 43, una catapulta


  • Corazzatura:

    Verticale 150, orizzontale 70mm, torrette 150mm


  • Equipaggio: 841 

Articoli correlati

Lascia un commento