Il museo aeronautico della Nuova Zelanda

Air Force Museum of New Zeland

di redazione
45 letture totali

Lo Spitire dell'Air Force Museum della Nuova Zelanda

Questo l’elenco degli aerei esposti al museo (in grassetto quelli che hanno partecipato alla Seconda Guerra Mondiale).

  • un aereo da addestramento Airspeed Oxford il cui restauro è stato completato nel febbraio 2016
  • un Aermacchi MB-339 (ex RNZAF, visibile così come è stato ritirato dal servizio)
  • un Auster Mk 7c (versione per il servizio in Antartico) (Ex-RNZAF, restaurato)
  • Un addestratore Avro 626 (Ex-RNZAF, NZ203, restaurato)
  • Un Avro Anson (restaurato utilizzando pezzi di diversi aerei dello stesso tipo ritirati dal servizio)
  • Un BAC Strikemaster, aereo usato per compiti di addestramento e attacco
  • Un elicottero Bell 47 Sioux (aereomobile proveniente dalla RNZAF)
  • Un Elicottero Bell UH-1 Iroquois (elicottero dell’esercito americano, ridipinto con i colori della RNZAF)
  • La replica di uno storico Bleriot XI “Britannia”
  • Un Bristol Freighter B170, aereo molto usato in Nuova Zelanda per il trasporto merci e passeggeri a partire dal secondo dopoguerra
  • Un Cessna 0-2A-CE (in prestito da un museo americano)
  • Un Curtiss P-40F Kittyhawk. Questo esemplare apparteneva all’aeronautica statunitense ed è stato restaurato trasformandolo in un P-40E della RNZAF operativo nel teatro del Pacifico
  • Un De Havilland Tiger Moth DH82A (Ex-RNZAF, restaurato). Il Tiger Moth fu l’aereo standard per l’addestramento basico in Nuova Zelanda per tutta la Seconda Guerra Mondiale
  • Un De Havilland Vampire DH100 FB5 & DH115 T11 (restaurato)
  • Un de Havilland Devon DH104 (Ex-RNZAF). Questo aereo fu usato come sostituto dell’Anson
  • Un de Havilland Canada DHC-2 Beaver (versione specializzata per missione sull’antartico)
  • Un Douglas C-47B Dakota (ex-RNZAF, matricola NZ3551). Questo aereo fu utilizzato per il trasporto VIP fino al 1977
  • Un bombardiere English Electric (G.A.F.) Canberra B.20: questa macchina fu donata al museo dalle forze aeree australiane
  • Un Grumman Avenger TBF-1C (Ex-RNZAF, matricola NZ2504, restaurato)
  • Un Hawker Siddeley Andover C Mk1 (Ex-RNZAF)
  • Un elicottero Kaman SH-2 Seasprite SH-2F (Ex-RNZN, matricola NZ3442)
  • Un Lockheed Hudson Mk 3 (Ex-RNZAF, matricola NZ2013, restaurato). L’esemplare esposto è stato sottoposto a un lungo lavoro di restaurato che è durato alcuni anni, è ora visibile con i colori del 1942
  • Un McDonnell Douglas A-4 Skyhawk
  • Un North American Harvard Mk 3 (Ex-RNZAF, restaurato)
  • Un North American P-51 Mustang questo esemplare apparteneva alle Forze Aeree Indonesiane ed è stato acquisito dal museo nel 1985 e ridipinto con in colori di un esemplare in dotazione alle RNZAF nel 1955
  • Un Pacific Aerospace CT-4B Airtrainer (Ex-RNZAF)
  • Un Sopwith Pup (replica)
  • Un Supermarine Spitfire LF Mk XVIE (Ex-RAF, restaurato)
  • Un elicottero Westland Wasp HAS Mk 1 (Ex-RNZN, NZ3906)

L’ingresso al museo è gratuito ed è possibile chiedere di effettuare una visita guidata che permette di entrare in zone del museo non accessibili liberamente. Nel museo c’è un simulatore di volo che permette di rivivere una missione di attacco a delle navi da guerra tedesche a bordo di un de Havilland Mosquito.

Informazioni aggiuntive

Articoli correlati

Lascia un commento