Il Grandammiraglio Erich Raeder, il padre della Kriegsmarine

Erich Raeder

di redazione
37 letture totali

Bundesarchiv Bild 146 1980 128 63 Erich RaederA lui si deve la creazione della nuova flotta tedesca e, in particolare, la costruzione delle navi da battaglia dette “corazzate tascabili”. Durante la Seconda Guerra Mondiale organizzò la spedizione navale che rese possibile lo sbarco e l’occupazione della Norvegia, con il seguente appoggio di Rosenberg e Quisling.

Per sua natura da sempre estraneo alle passioni politiche, incappò in diversi contrasti col Führer: in un primo tempo riuscì a dissuaderlo dal progetto di invasione dell’Inghilterra, poi si dimostrò contrario all’intensificarsi della guerra sottomarina da lui ritenuta abusiva. Per questo fu allontanato nel 1943 e sostituito dall’ammiraglio Dönitz sostenitore dei sottomarini così come Raeder lo era stato delle navi di superficie.

A conflitto finito fu processato a Norimberga per l’aggressione alla Norvegia e condannato a trent’anni di reclusione a Spandau. Ne scontò 10 e fu graziato nel 1955.

Informazioni aggiuntive

  • Data di nascita: 27 Giugno 1891
  • Data di morte: 5 Novembre 1960
  • Paese: Germania
  • Forza Armata: Marina
  • Grado: Grandammiraglio 

Articoli correlati

Lascia un commento