Menu

Junkers Ju 88

Junkers Ju 88 Junkers Ju 88

Concepito nella seconda metà degli anni trenta, il progetto dello Junkers 88 subì una continua evoluzione, tanto che l'aereo fu prodotto per tutta la durata della guerra.

Poichè i capi della Luftwaffe erano dei convinti sostenitori del bombardamento in picchiata, lo Junkers 88 dovette mostrare buone capacità in questo ruolo, quantomeno insolito per un bimotore. Quando poi, dopo la battaglia d'Inghilterra, la Luftwaffe dovette cercare un caccia notturno per affrontare la crescente minaccia rappresentata dalle incursioni della R.A.F., si scoprì che quest'aereo era in grado di sopportare l'ingombro delle antenne radar ed il peso delle armi mantenendo buone caratteristiche di volo, e lo Ju 88 fu prodotto in serie anche come caccia notturno.

Oltre a questo fu impiegato anche come silurante, ricognitore ed assaltatore, dimostrando di essere, anche per il numero di versioni costruite, l'aereo più versatile della Luftwaffe. Alla fine della guerra alcuni aerei di questo tipo furono modificati per trasportare nel muso un' enorme carica di esplosivo ed usati nell'insolito ruolo di bomba volante.

Lo Junkers 88 è un bimotore monoplano ad ala bassa, interamente metallico, propulso da motori radiali o in linea a seconda delle versioni.

Principali varianti dello Junkers Ju 88

  • Ju 88 A: versione principale da bombardamento, propulsa da motori Jumo 211
  • Ju 88 A-0: aereo di pre produzione
  • Ju 88 A-1: prima versione in produzione di serie, con motori Junkers Jumo 211B-1 da 1200 cavalli
  • Ju 88 A-2: versione con motori Jumo 211 G-1
  • Ju 88 A-3: versione da addestramento con comandi, controlli e strumenti raddoppiati
  • Ju 88 A-4: la versione incorporava numerosi miglioramenti, le ali erano più lunghe con le estremità di nuovo disegno, armamento difensivo migliorato, motori Jumo 211 J-1 o J-2 da 1410 hp con eliche lignee, carrello rinforzato e 4 ulteriori agganci esterni per bombe
  • Ju 88 A-5:  versione cronologicamente precedente alla A-5, indicava modelli precedenti modificati con le nuove estremità alari e altre modifiche all'equipaggiamento, motori Jumo 211 B-1, G-1 oppure H-1 tutti in grado di erogare 1200 cavalli al decollo
  • Ju 88 A-6: versione dotata di una struttura montata davanti al muso e alle ali in grado di tranciare i cavi dei palloni di sbarramento, per compensare lo sbilanciamento fu necessario installare un contrappeso nella parte posteriore della fusoliera e la versione si dimostrò particolarmente vulnerabile alla caccia nemica, tanto che molti aerei vennero successivamente ri convertiti allo standard A-5 con l'eliminazione della struttura e del contrappeso
  • Ju 88 A-7: versione da addestramento a doppi comandi derivata dalla A-5
  • Ju 88 A-8: versione con struttura per tranciare i cavi dei palloni di sbarramento, equipaggio ridotto a tre elementi, motori Jumo 211 F-1
  • Ju 88 A-11: versione ottimizzata già in fabbrica per operare nel teatro del Nord Africa
  • Ju 88 A-12: versione da addestramento con doppi comandi, priva della gondola ventrale, dei freni di picchiata e di tutto l'armamento
  • Ju 88 A-13: versione da attacco a bassa quota, priva dei freni di picchiata e del dispositivo di puntamento, corazzatura dell'equipaggio, dei motori e dei serbatoi del carburante aumentata. L'armamento consisteva in un carico variabile di bombe e fino a 16 mitragliatrici MG 17 alloggiate in gondole
  • Ju 88 A-14: versione derivata dalla A-4, con corazzatura incrementata per l'equipaggio, dispositivo per tranciare i cavi dei palloni di sbarramento Kuto-Nase, un cannone MG FF nella gondola ventrale e privata del dispositivo di puntamento
  • Ju 88 A-15: versione derivata dalla A-4, aveva una stiva di carico in legno di dimensioni aumentate, in grado di alloggiare fino a 3 tonnellate di bombe, era priva della gondola ventrale e manteneva solo due mitragliatrici difensiva. Non entrò in produzione perchè la resistenza aerodinamica creata dalla nuova stiva di carico riduceva drasticamente la velocità dell'aereo
  • Ju 88 A-16: versione da addestramento a doppi comandi basata sulla A-14
  • Ju 88 A-17: versione progettata specificamente per il siluramento, priva della gondola ventrale e con un aggancio per un siluro PVC sotto ciascuna semiala al posto degli agganci per le bombe tradizionali. Aveva un equipaggio di tre elementi e il dispositivo per il puntamento dei siluri era chiaramente visibile nella parte anteriore destra del muso
  • Ju 88 B: versione sperimentale con il muso completamente vetrato e privo del classico "gradino"; dotata di motori radiali BMW 801. Gli studi su questa versione diedero vita allo Junkers Ju 188
  • Ju 88 B-0: 10 esemplari di pre serie, con muso completamente vetrato
  • Ju 88 C: versione "Zerstorer", caccia pesante e caccia notturno, basata sulla serie A ma con muso solido
  • Ju 88 C-1: versione da caccia pesante, 20 aerei ottenuti dalla conversione di Ju 88 A-1, motori Jumo 211
  • Ju 88 C-2: versione da caccia pesante, 20 aerei ottenuti dalla conversione di Ju 88 A-5
  • Ju 88 C-3: versione da caccia pesante con motori radiali BMW, rimasta allo stadio di progetto
  • Ju 88 C-4: versione da caccia notturna e ricognizione, basata sulla A-5, 60 esemplari furono costruiti ex novo e altrettanti furono ottenuti dalla conversione di A-5 esistenti
  • Ju 88 C-5: versione da caccia pesante, simile alla C-4 ma con motori BMW 801 radiali, ne furono costruiti probabilmente 4 esemplari, tutti ottenuti dalla conversione di A-5 esistenti
  • Ju 88 C-6: versione da caccia pesante e caccia notturna, basata sulla A-4 con motori Jumo 211-J
  • Ju 88 D: versione da ricognizione fotografica a grande autonomia, basata sullo Ju 88 A-4/5, con macchine fotografiche installate nel vano di carico delle bombe
  • Ju 88 D-1: versione da ricognizione fotografica a grande autonomia, basata sullo Ju 88 A-4
  • Ju 88 D-2: versione da ricognizione fotografica a grande autonomia, basata sullo Ju 88 A-5
  • Ju 88 D-3: versione tropicalizzata del D-1
  • Ju 88 D-4: versione tropicalizzata del D-2
  • Ju 88 D-5: versione identica alla D-1 ma con eliche metalliche VDM invece di quelle Junkers in legno
  • Ju 88G: versione da caccia notturna, dotata di nuova fusoliera, priva della gondola ventrale della serie A, sezione di coda identica a quella dello Ju 188, 4 cannoni MG 151/20 da 20mm aggiunti in un pod aerodinamico ventrale
  • Ju 88 G-1: versione da caccia notturna con motori radiali BMW 801, radar FuG 220 Lichtenstein SN-2
  • Ju 88 G-6: versione da caccia notturna con motori Jumo 213A, il radar poteva essere un Lichtenstein FuG 220 SN-2 90 Mhz oppure un Neptun FuG 218 158/178 Mhz, con l'antenna a otto dipoli oppure con una più aerodinamica con dipoli a triplo incrocio. Alcuni esemplari delle ultime serie erano equipaggiati con il radar sperimentale FuG 240 Berlin da 3 GHz, con l'antenna a forma di disco posta in un bulbo solido nel muso. Due cannoni da 20 o 30 mm in configurazione Schrage Musik, ovvero installati in fusoliera e puntati per sperare verso l'alto e in avanti, potevano essere installati opzionalmente
  • Ju 88 G-7: versione simile alla G-6 ma con motori Jumo 213E da alta quota, avrebbe dovuto usare il radar FuG 218/220 oppure il FuG 240. Le ali dovevano essere quelle dello Ju 188
  • Ju 88 G-3, G-4, G8: queste versioni non sono mai state prodotte
  • Ju 88 H: versione da caccia e da ricognizione fotografica a lungo raggio, derivata dalla versione Ju 88 G con la fusoliera allungata
  • Ju 88 H-1: versione da ricognizione marittima a grande autonomia, equipaggiata con radar FuG 200 Hohentwriel e tre macchine fotografiche telecomandante installate nella parte posteriore della fusoliera
  • Ju 88 H-2: versione da caccia, pensata per intercettare gli aerei a protezione dei convogli alleati, armata con 6 cannoni MG 151/20 sparanti in avanti
  • Ju 88 H-3: versione da ricognizione marittima a grandissima autonomia, simile alla H-1
  • Ju 88 H-4: versione da caccia pesante
  • Ju 88 P: versione anticarro e antibombardiere armata con un cannone da 75mm, da 50mm oppure due cannoni da 37mm installati in un pod ventrale, priva della gondola. La versione venne prodotta in un numero limitato e fu considerata un fallimento, sia nel suo ruolo anticarro sia in quello antibombardiere
  • Ju 88 P-1: versione armata con un bordkanone BK 7,5 da 75mm in un pod ventrale, prodotta a metà del 1942 in un limitato numero di esemplari
  • Ju 88 P-2: versione armata con due cannoni BK 37 da 37mm in un pod ventrale
  • Ju 88 P-3: versione armata con due cannoni BK 37 da 37mm in un pod ventrale e corazzatura addizionale
  • Ju 88 P-4: versione armata con un cannoni BK 5 da 50mm in un pod ventrale, ne furono costruiti 32
  • Ju 88 P-5: versione progettata per imbarcare un singolo cannone da 88mm, nessun esemplare effettivamente completato
  • Ju 88 R: versione da caccia notturna derivata dalla Ju 88 C ma con motori radiali BMW 801
  • Ju 88 S: versione da bombardamento ad alta velocità, basata sulla A-4 ma priva della gondola ventrale, muso vetrato migliorato. impianto GM-1 per l'iniezione di NOx nel cilindri, era la versione dello Junkers 88 più veloce in assoluto
  • Ju 88 S-0: versione con motori BMW 801 G-2, una singola mitragliatrice dorsale da 13mm e 14 bombe da 65 Kg
  • Ju 88 S-1: versione con motori BMW 801 G-2 dotati del dispositivo GM-1 per l'iniezione di perossido di idrogeno e poteva portare due bombe da 1000 Kg alloggiate esternamente
  • Ju 88 S-2: versione con motori BMW 801J con turbocompressore, estensione del vano per le bombe in legno come nello Ju 88 A-15
  • Ju 88 S-3: versione con motori Jumo 213A da 2240 cavalli e dispositivo GM-1
  • Ju 88 T: versione da ricognizione da tre posti derivata dalla serie S
  • Ju 88 T-1: versione derivata dalla S-1, con la possibilità di installare serbatoi di carburante addizionali oppure oppure i dispositivi GM-1
  • Ju 88 T-3: versione derivata dalla S-3
Ultima modifica Sabato, 22 Febbraio 2020 19:59

Informazioni aggiuntive

  • Nazione: Germania
  • Modello: Junkers Ju 88 A-1
  • Costruttore: Junkers Flugzeug und Motorenwerke A.G.
  • Tipo: Bombamento
  • Pubblicità:
  • Motore:

    2 Junkers Jumo 211 B a 12 cilindri a V raffreddati a liquido da 1.200 HP ciascuno

  • Anno: 1939
  • Apertura alare m.: 18.38
  • Lunghezza m.: 14.36
  • Altezza m.: 5.32
  • Peso al decollo Kg.: 10.360
  • Velocità massima Km/h: 450 a 5.500 m.
  • Quota massima operativa m.: 8.000
  • Autonomia Km: 1.700
  • Armamento difensivo:

    3 mitragliatrici

  • Carico utile Kg.: 1.800
  • Equipaggio: 4

Altro in Luftwaffe

Focke Wulf Fw 200

Il Focke Wulf Fw 200 Condor è un quadrimotore ad ala bassa, di impostazione convenzionale. La propulsione è affidata a quattro motori radiali.
Altro in questa categoria: « Junkers Ju 87 Heinkel He 111 »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

Sezioni

Bibliografia e fonti

Le nazioni in guerra

Risorse & approfondimenti

Informazioni

Follow Us