Il generale tedesco Walther von Brauchitsch

Walther von Brauchitsch

di redazione
Pubblicato: Ultimo aggiornamento il: 131 letture totali

Walther von Brauchitsch

Walther Heinrich Alfred Hermann von Brauchitsch (Berlino, 4 ottobre 1881 – Amburgo, 19 ottobre 1948) è stato un generale tedesco attivo durante la seconda guerra mondiale.

Rappresentante della vecchia aristocrazia militare prussiana, vide nel nazismo il rimedio contro il trattato di Versailles che impediva il riarmo della Germania. Hitler lo nominò capo di tutte le forza terrestri e nel 1938 capo di stato maggiore dell’esercito, sostituendo il generale Fritsch.

A lui si deve la trasformazione della Wehrmacht in una formidabile macchina da guerra e Hitler stesso lo consultò in parecchie conferenze segrete, miranti all’attuazione della guerra-lampo. Guidò la campagna di Polonia, di Francia e la prima offensiva contro la Russia nel 1941. L’assalto finale contro Mosca fallì e lo stesso Brauchitsch, contro il parere di Hitler, sostenne la necessità di ritirarsi su linee più sicure in previsione dell’inverno. Hitler considerò questa decisione sintomo di debolezza scaricando sul generale la responsabilità dell’insuccesso dei ripetuti assalti alla capitale sovietica. Il contrasto fu violento e alla fine Hitler lo esonerò dall’incarico assumendo personalmente il comando dell’esercito.

Fatto prigioniero dagli Inglesi nel 1945, Brauchitsch morì tre anni dopo ad Amburgo.

Informazioni aggiuntive

  • Data di nascita: 4 Ottobre 1881
  • Data morte: 19 Ottobre 1948
  • Nazione: Germania
  • Tipo: Generale
  • Forza armata: Esercito
  • Grado: Feldmaresciallo
  • Bibliografia – Riferimenti:  

Articoli correlati

Lascia un commento