Menu

Short Stirling

Short Stirling Short Stirling

Lo Short Stirling fu il primo dei tre principali bombardieri quadrimotore ad entrare in servizio nella R.A.F.. Gli altri due erano lo Handley Page Halifax e l'Avro Lancaster che si rivelarono complessivamente migliori dello Stirling.

Il difetto principale dello Short Stirling risiedeva nella limitata lunghezza dell'ala, caratteristica espressamente richiesta dalle specifiche del progetto per far sì che l'aereo potesse venir alloggiato negli hangar esistenti; un'ala troppo corta significava un carico alare troppo elevato, il che influiva negativamente sulla quota di tangenza in particolare e sulla manovrabilità in generale.

In alcune missioni di bombardamento dirette contro città italiane, ad esempio, alcuni Stirling non riuscirono nemmeno a superare le Alpi.

Lo Short Stirling è un bombardiere quadrimotore ad ala media, carrello retrattile ed è propulso da quattro motori raffreddati ad aria.

Principali varianti del bombardiere Short Stirling

  • MK I: prima versione in produzione di serie, con quattro motori Bristol Hercules II da 1.375 hp al decollo
  • Mk II: questa versione doveva essere prodotta in Canada e usare i motori Wright Cyclone 14 GR-2600-A5B raffreddati ad aria che erogavano 1.600 hp al decollo. La scelta del nuovo propulsore fu dettata tra le altre cose anche dalla temporanea scarsità di motori Hercules. Ne vennero prodotti due soli esemplari di cui due vennero successivamente trasformati in Mk III
  • Mk III: versione simile all'ultima serie di produzione della Mk I e dotata di torretta dorsale FN50 (identica a quella del Lancaster) invece della FN7. I motori erano quattro quattro motori Bristol Hercules XVI da 1.635 hp al decollo. Altre differenze con la MK I erano l'aumentata capacità dei serbatoi di carburante e il minor numero di finestrini in fusoliera
  • MK IV: versione adibita al trasporto e al traino alianti; era priva della torretta dorsale anteriore. Ne furono costruiti 579 esemplari i primi due ottenuti dalla trasformazione di Mk III e usati come prototipi. Con la sua potenza era in grado di trainare, da solo, un aliante General Hamilcar oppure due Airspeed Horsa.
  • MK V: versione da trasporto, poteva trasportare 20 soldati oppure 12 feriti in barella oppure 14 seduti; nel trasporto cose poteva imbarcare, attraverso il grande portellone laterale oppure quello sul muso anche due jeep oppure una jeep e un cannone anticarro da 57mm completo di serventi e munizioni. Fu l'ultima versione ad entrare in servizio, costruita in 160 esemplari consegnati dal gennaio al novembre 1945.
Ultima modifica Mercoledì, 08 Agosto 2018 21:11

Informazioni aggiuntive

  • Nazione: Gran Bretagna
  • Modello: Short Stirling Mk. I
  • Costruttore: Short Brothers Ltd.
  • Tipo: Bombamento
  • Pubblicità:
  • Motore:

    4 Bristol Herkules XI radiali da 14 cilindri, raffreddati ad aria da 1.590 HP ciascuno

  • Anno: 1940
  • Apertura alare m.: 30.21
  • Lunghezza m.: 26.90
  • Altezza m.: 6.93
  • Peso al decollo Kg.: 31.752
  • Velocità massima Km/h: 418 a 3.200 m.
  • Quota massima operativa m.: 5.180
  • Autonomia Km: 3.100
  • Armamento difensivo:

    10 mitragliatrici

  • Carico utile Kg.: 6.350
  • Equipaggio: 7-8

Altro in Royal Air Force

Vickers Wellington

Il Wellington è un bombardiere bimotore ad ala media, propulso da due motori radiali od in linea a seconda delle versioni. Ha una struttura metallica con rivestimento in tela.
Altro in questa categoria: « Fairey Swordfish Vickers Wellington »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Sezioni

Bibliografia e fonti

Le nazioni in guerra

Risorse & approfondimenti

Informazioni

Follow Us