PZL.37 Łoś, bimotore da bombardamento di produzione polacca

PZL.37 Łoś

di redazione
Pubblicato: Ultimo aggiornamento il: 143 letture totali

Probabilmente il miglior aereo da combattimento polacco della II Guerra Mondiale, il P 37 era un bombardiere di piccole dimensioni, se paragonato ai pariclasse occidentali, tuttavia aveva una notevole capacità di carico. Anche la velocità orizzontale era buona, così che l’aereo avrebbe potuto dimostrare le sue capacità belliche se non fosse stato costruito in numero di esemplari troppo esiguo prima del termine delle ostilità.

Il PZL P 37 è un monoplano bimotore ad ala bassa, di costruzione interamente metallica, propulso da due motori Bristol Pegasus inglesi prodotti in Polonia su licenza inglese.

Principali varianti del bombardiere PZL.37 Łoś

  • PZL.37/I: primo prototipo con deriva e timone singolo
  • PZL.37/II: primo prototipo con deriva e timone sdoppiato e diversi miglioramenti
  • PZL.37A: prima variante in produzione, con motori Bristol Pegasus XIIB, deriva e timone singolo; 10 esemplari prodotti
  • PZL.37Abis: lotto di 19 aerei, identici alla versione A ma con timone e deriva sdoppiati
  • PZL.37B I e II: principale variante in produzione, con deriva e timone sdoppiati, motori PZL Pegaz XX
  • PZL.37C: versione rimasta allo stadio di progetto, propulsa da motori Gnome-Rhone 14N-01
  • PZL.37D: versione rimasta allo stadio di progetto, propulsa da motori Gnome-Rhone 14N-21

Informazioni aggiuntive

  • Nazione: Polonia
  • Modello: PZL P.37 B
  • Costruttore: Pantswowe Zaklady Lotnicze
  • Tipo: Bombardamento
  • Motore:

    2 PZL-Bristol Pegasus XII B, radiali a 9 cilindri, raffreddati ad aria, da 873 HP ciascuno.

  • Anno: 1938
  • Apertura alare m.: 17.93
  • Lunghezza m.: 12.92
  • Altezza m.: 5.08
  • Peso al decollo Kg.: 8.560
  • Velocità massima Km/h: 445 a 3.400 m.
  • Quota massima operativa m.: 6.000
  • Autonomia Km: 1.500 
  • Armamento difensivo:

    3 mitragliatrici

  • Equipaggio: 4
  • Bibliografia – Riferimenti:
      

Articoli correlati

Lascia un commento