L'aerosilurante della Fleet Air Arm Fairey Albacore

Fairey Albacore

di redazione
67 letture totali

Fu uno degli aerei progettati per sostituire il vetusto Swordfish ma, a dimostrazione della solidità di quest’ultimo progetto, non riuscì mai a sostituirlo, finendo semplicemente per affiancarlo.

Mantenendo una impostazione identica a quella usata per il predecessore, i progettisti della Fairey tentarono di migliorare la formula introducendo alcune modernizzazioni, ma evidentemente non riuscirono nel loro intento dato che venne ritenuto idoneo per l’ impiego su portaerei solamente nel 40, e fu sempre complessivamente inferiore allo Swordfish.

L’Albacore è un monomotore biplano a carrello fisso, a struttura interamente metallica e rivestimento misto in tela e metallo. La propulsione è affidata ad un Bristol Taurus radiale.

Principali varianti del Fairey Albacore

  • Prototipo: progettato per soddisfare le specifiche ministeriali S.41/36, il primo dei due prototipi costruiti volò il 12 dicembre 1938. Dotato di un motore Bristol Taurus II svolgeva i ruoli di aerosilurante e ricognitore imbarcato
  • Albacore: versione in produzione, con motori Taurus II o Taurus XII

Informazioni aggiuntive

  • Nazione: Gran Bretagna
  • Modello: Fairey Albacore
  • Costruttore: Fairey Aviation Co. Ltd
  • Tipo: Silurante  
  • Motore: 

    Bristol Taurus II, radiale a 14 cilindri, raffreddato ad aria. 1.065 HP


  • Anno: 1940
  • Apertura alare m.: 15.24
  • Lunghezza m.: 12.11
  • Altezza m.: 4.65
  • Peso al decollo Kg.: 5.700
  • Velocità massima Km/h: 259 a 1.200 m.
  • Quota massima operativa m.: 6.300
  • Autonomia Km: 1.500 
  • Armamento difensivo:

    3 mitragliatrici

     

  • Equipaggio: 3

Articoli correlati

Lascia un commento