Il generale dell'esercito americano Omar Bradley

Omar Bradley

di redazione
76 letture totali

Bradley, Patton e MontgomeryDotato di grande abilità come addestratore di truppe, Bradley fu responsabile dell’inquadramento alla scuola di fanteria di Fort Benning.
Nel 1943 il Generale sostituì Patton nell’ultima fase della conquista della Tunisia, per poi affiancarlo nello sbarco di Sicilia. Il Generale Marshall lo indicò come comandante ideale per le operazioni di invasione a seguito dello sbarco in Normandia, cui aveva dato un notevole contributo in fase organizzativa.

In Francia a capo della V e della VII US Corps conquistò il Cotentin, Cherbourg e alla testa del XII Gruppo d’Armata liberò la Bretagna, puntando verso il Belgio e il Lussenburgo: l’Operazione Overlord, di cui molti meriti andarono in primo luogo a Eisenhower quindi a Patton, ebbe come vero artefice nell’ombra proprio Bradley, esecutore dei piani operativi, teorico di questa fase della guerra e stratega attento a preservare la vita dei propri uomini favorendo l’impiego di carri armati, artiglieria ed aerei.

“Il Generale-Soldato”, così soprannominato per la determinazione a non voler esporre le sue truppe a rischi eccessivi, subentrò poi a Eisenhower come Capo di Stato Maggiore Generale prima di ritirarsi a vita privata.

Informazioni aggiuntive

  • Data di nascita: 27 Giugno 1891
  • Data di morte: 7 Aprile 1981
  • Paese: Stati Uniti
  • Forza Armata: Esercito
  • Grado: Generale 

Articoli correlati

Lascia un commento