L'ammiraglio Chester Nimitz, comandante delle forze alleate del Pacifico

Chester Nimitz

di redazione
85 letture totali

Fleet Admiral Chester W. Nimitz

Nimitz Chester William, Ammiraglio della marina americana (Fredericksbourg, Texas 1885-Yerba Buena 1966).
Dopo il disastro di Pearl Harbour Nimitz fu nominato da Roosevelt comandante in capo della flotta del Pacifico riuscendo a organizzare con perizia e energia il graduale indebolimento della flotta nipponica. La strategia che adottò fu il considerare come elemento fondamentale della forza marittime non più grandi navi da battaglia ma gruppi di unità diverse (corazzate, portaerei, navi scorta) che si completassero e si appoggiassero a vicenda.
La grande vittoria della battaglia delle Midway a seguito delle pesanti sconfitte delle Filippine e del Mar dei Coralli segnò un punto di svolta nella guerra del Pacifico e l’inizio dell’annientamento della potenza marittima avversaria.

Coadiuvato brillantemente dal generale Mac Hartur, Nimitz (divenuto ammiraglio di flotta nel 1944) fu firmatario del protocollo di capitolazione giapponese.
Fu capo di stato maggiore generale della marina fino al 1947 dopodiché, lasciato il servizio, divenne inviato speciale per conto dell’ONU nel Kashmir.

Informazioni aggiuntive

  • Data di nascita: 27 Giugno 1891
  • Data di morte: 19 Febbraio 1966
  • Paese: Stati Uniti
  • Forza Armata: Marina
  • Grado: Ammiraglio della Flotta 

Articoli correlati

Lascia un commento