Menu

Avro Lancaster

Avro Lancaster Avro Lancaster

Il Lancaster fu l'ultimo e il migliore dei tre quadrimotori che servirono nella R.A.F. nella II Guerra Mondiale.

Era l'arma ideale per sir Arthur Harris, comandante del Bomber Command dato che alle ottime caratteristiche di volo, velocità e autonomia, univa la capacità di trasportare bombe di dimensioni e peso elevatissimi; nessun altro aereo era infatti in grado di trasportare la "Grand Slam", pesante 10 tonnellate e di grandezza non indifferente.

Furono costruiti più di 7000 Lancaster fino alla fine della guerra e svolsero un'attività intensissima sia per l'enorme quantità di bombe portate, sia per la precisioni ottenuta contro obbiettivi di precisione, come la corazzata tedesca Tirpitz, affondata nel novembre del 1944, o l'attacco dei famosi Dam Buster che portò alla distruzione di tre dighe nella valle della Ruhr nel maggio del '43.

Nelle diverse versioni sviluppate non c'erano differenze sostanziali, ad esclusione della Mk II, propulsa da motori Hercules radiali per tentare di alleggerire l'eccessiva richiesta di Merlin che equipaggiava tutti i principali aerei in linea nelle file della R.A.F..

Il Lancaster è un grande quadrimotore ad ala media. I piani verticali di coda sono sdoppiati e i propulsori sono radiali o in linea a seconda delle versioni. Il bombardiere fu sviluppato in molte versioni, tutte piuttosto simili tra loro e che differivano soprattutto per i motori adottati.

Principali varianti del Lancaster

  • B.I: prima versione del Lancaster con motori Rolls-Royce Merlin XX; nel corso della produzione questa versione ebbe alcune modifiche, per esempio i motori passarono a Merlin 22 o 24 e vennero introdotte alcune modifiche all'abitacolo, mantenendo la stessa denominazione
  • B.I Special: 32 aerei modificati per il trasporto delle prime bombe superpesanti "Tallboy" e "Grand Slam". Le torrette difensive vennero rimosse per ridurre il peso e migliorare l'aerodinamica, per le Tallboy vennero modificati i portelloni della stiva mentre per le Grand Slam questi dovettero essere completamente rimossi.
  • PR.1: B1 modificati per la ricognizione fotografica
  • B.I (FE): la variante FE (Far East) venne creata in preparazione per le operazioni belliche contro il Giappone, nel Pacifico. Le modifiche riguardavano i sistemi radio e radar, i dispositivi di salvataggio in mare, la verniciatura (tra le varie cose vennero eliminate tutte le vernici rosse per evitare possibili confusioni con le insegne nazionali giapponesi), e venne aggiungo un serbatoio da 400 galloni di carburante nella stiva
  • B.II: versione dotata di motori Bristol Hercules (Hercules Vi o XVI). Sul campo vennero fatte numerose modifiche, non ufficiali, come ad esempio l'installazione di mitragliatrici che sparavano verso il basso, per difendersi dagli attacchi dei caccia notturni della Luftwaffe dotati di armamento "Schrage Musik"
  • B.III: variante prodotta parallelamente alla B.I e esternamente indistinguibile, la differenza era nell'adozione di motori Merlin prodotti negli Stati Uniti dalla Packard
  • B.III Special: 23 esemplari modificati per gli attacchi "Dam Buster", i portelli del vano bombe vennero rimossi, vennero installati i fari usati per valutare con precisione l'altezza rispetto all'acqua e venne creato il dispositivo che metteva in rotazione la bomba, prima dello sgancio
  • A.S.R.III/ASR.3: versione modificata per operazioni di soccorso in mare
  • GR.3/MR.3: B.III modificati per la ricognizione marittima
  • B.IV: apertura alare aumentata, adozione della nuova torretta Boulton Paul F armata con due mitragliatrici Browning da 12.7mm, vetratura del muso modificata. A causa delle numerose e sostanziali modifiche questa variante venne chiamata anche Lincoln B.1
  • B.V: apertura alare aumentata, motori Merlin 85, conosciuta anche come Lincoln B.2
  • B.VI: nove aerei B.III modificati con motori Merlin 85/87 con turbocompressori a doppio stadio per migliorare le prestazioni in alta quota. Il B.VI poteva raggiungere una velocità di 505 Km/h a 5.550 metri di altezza e raggiungeva i 29.500 Kg di peso al decollo, la quota massima arrivava a 8.690 metri
  • B.VII: ultima versione in produzione di serie; la torretta dorsale anteriore era più avanti rispetto alle altre versioni, la postazione di coda era armata con 4 mitragliatrici da 7.7 invece che due da 12.7mm, la torretta Martin dorsale era armata con due Browning Mark II da 12,7 con una maggiore velocità di uscita dei proiettili
  • B.X: versione derivata dalla B.III, prodotta in Canada con indicazioni, strumentazioni e impianto elettrico statunitense
  • B.XV: versione identica alla B.IV/Lincoln B.1 costruita in Canada e conosciuta come Avro Lincoln XV
Ultima modifica Venerdì, 19 Ottobre 2018 16:28

Informazioni aggiuntive

  • Modello: Avro Lancaster Mk. I
  • Costruttore: A.V. Roe & Co. Ltd.
  • Tipo: Bombamento
  • Pubblicità:
  • Motore:

    4 Rolls Royce Merlin XX a 12 cilindri a V, raffreddati ad aria, da 1.460 HP ciascuno.

  • Anno: 1942
  • Apertura alare m.: 31.09
  • Lunghezza m.: 21.18
  • Altezza m.: 6.10
  • Peso al decollo Kg.: 31.752
  • Velocità massima Km/h: 462 a 3.500 m.
  • Quota massima operativa m.: 7.500
  • Autonomia Km: 2.670
  • Armamento difensivo:

    10 mitragliatrici

     

  • Carico utile Kg.: 9.980
  • Equipaggio: 7

Altro in Royal Air Force

Douglas Boston

Il Boston è un bimotore ad ala media, carrello triciclo anteriore, propulso da motori raffreddati ad aria; fu impiegato come bombardiere, caccia notturno e ricognitore tra le forze aeree di Stati Uniti, Inghilterra, Francia e Unione Sovietica.
Altro in questa categoria: « Vickers Wellington Douglas Boston »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Sezioni

Bibliografia e fonti

Le nazioni in guerra

Risorse & approfondimenti

Informazioni

Follow Us