Menu

Reggiane Re.2005

Reggiane Re.2005 Reggiane Re.2005

Il Reggiane 2005, poeticamente definito da molti come "l'aereo più bello della seconda guerra mondiale", fu indubbiamente il miglior caccia prodotto dalla Reggiane.

Dotato di caratteristiche notevoli, in particolare per quanto riguarda la velocità orizzontale e la maneggevolezza, pesantemente armato, il Re 2005 ebbe un impiego operativo estremamente limitato. Vennero prodotti complessivamente trenta aerei di questo tipo e la maggior parte di questi venne distrutta a terra per impedire che venisse catturata dai tedeschi. Gli esemplari superstiti vennero utilizzati come addestratori dall'aviazione della Repubblica Sociale; altri vennero effettivamente impiegati dalla Luftwaffe.

Il Reggiane Re 2005 è un monoplano ad ala bassa, propulso da un motore Daimler Benz 605, di progetto tedesco, raffreddato a liquido.

Progetti derivati

  • Re.2004: in considerazione della scarsa disponibilità dei motori DB 605, la Regia Aeronautica chiese alla Reggiane di studiare una variante equipaggiata con motori diversi; vennero presi in considerazione l'Isotta Fraschini Zeta e il Reggiane RE 103 ma entrambi questi possibili sviluppi rimasero allo stadio di progetto
  • Re.2005 bifusoliera: di questo progetto esiste solo un disegno, si tratta di un "aereo concept" realizzato accoppiando due fosoliere di Re.2005 per creare un aereo a doppio trave di coda, bimotore. Da impiegare come caccia pesante, sarebbe stato comunque un monoposto con il pilota alloggiato nella fusoliera di sinistra.
  • Re.2005 ligneo: tentativo di sviluppare un caccia impiegando il maggior numero possibile di componenti legnosi in sostituzione dei metalli
  • Re.2005 navale: versione destinata ad essere imbarcata sulle portaerei Aquila e Sparviero. Versione soltanto pianificata e il cui progetto non fu neppure avviato
  • Re.2005R: questo progetto prevedeva di aggiungere un motore Fiat A20 nella parte posteriore della fusoliera. Il secondo propulsore avrebbe dovuto azionare due compressori, uno destinato alla sovralimentazione del motore DB 605 anteriore e un secondo da usare per una ulteriore spinta "a reazione".
  • Re.2006: versione propulsa dal motore Daimler Benz DB 603 e dotato di una nuova ala. Ne venne costruito un solo prototipo che, a causa dell'andamento del conflitto, cadde in mani tedesche e non fu mai portato in volo. Demolito nel 1946
Ultima modifica Sabato, 17 Settembre 2016 14:23

Informazioni aggiuntive

  • Nazione: Italia
  • Modello: Reggiane Re.2005
  • Costruttore: Officine Meccaniche Reggiane S.p.A.
  • Tipo: Caccia
  • Pubblicità:
  • Motore:

    Daimler Benz DB.605/A a 12 cilindri a V, raffreddato a liquido, da 1.475 HP

  • Anno: 1943
  • Apertura alare m.: 11.00
  • Lunghezza m.: 8.73
  • Altezza m.: 3.15
  • Peso al decollo Kg.: 3.610
  • Velocità massima Km/h: 678 a 2.000 m.
  • Quota massima operativa m.: 12.000
  • Autonomia Km: 1.250
  • Armamento difensivo:

    2 mitragliatrici, 3 cannoni da 20mm.

  • Carico utile Kg.: -
  • Equipaggio: 1

Altro in Regia Aeronautica

SAI Ambrosini 207

Il SAI 207 è un caccia monoplano monomotore ad ala bassa, carrello retrattile, costruito interamente in legno. La propulsione è affidata ad un Isotta Fraschini raffreddato a liquido.
Altro in questa categoria: « Fiat G.55 SAI Ambrosini 207 »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Sezioni

Bibliografia e fonti

Le nazioni in guerra

Risorse & approfondimenti

Informazioni

Follow Us