Menu

Gerd von Rundstedt

Bundesarchiv Bild 101I 718 0149 17A Paris Rommel und von RundstedtScoppiata la Seconda Guerra Mondiale, prese il comando del gruppo d’armate sud sul fronte polacco: conquistò Cracovia, Lodz e Przemysl e respinse i Polacchi oltre la Vistola. Divenne governatore della Polonia dopo aver conquistato Varsavia.

Nel maggio del 1940, al comanda del gruppo d’armate “A“ in Francia, portò a termine con successo il piano “Schlieffen” rovesciato, concepito da Manstein. La sua abilità strategica gli fece conseguire la nomina a Feldmaresciallo e nel 1941 il comando del gruppo d’armate sud in Russia col quale, sconfitto Budennyj, occupò l’Ucraina (specificatamente Kiev e Charkov).

Non del tutto convinto della condotta di guerra in Russia, fu sconfitto a Rostov da Timosenko e rimosso dal comando salvo riassumere sul fronte occidentale la sovrintendenza dell’intera organizzazione difensiva tedesca.
Dopo l’autoaffondamento della flotta francese a Tolone (1942), collaborò col regime di Vichy come governatore militare della Francia.

Assieme a Rommel cercò senza successo di bloccare le truppe alleate sbarcate in Normandia, attestandosi sulla linea della Senna. Venne a contrasto con Hitler sulla gestione della difesa, rimosso dal comando e sostituito da von Kluge. Ritornò in azione una terza volta nella controffensiva delle Ardenne in difesa della linea Sigfrido : con indubbia abilità riuscì a rinviare l’occupazione della Germania ma non a contenerla.
Ormai carente di prestigio si ritirò definitivamente dal servizio. Nel 1945 fu catturato dagli Alleati ma, ormai malato, fu prosciolto dalle accuse del tribunale militare.

Ultima modifica Domenica, 09 Settembre 2018 15:52

Informazioni aggiuntive

  • Data di nascita: Domenica, 12 Dicembre 1875
  • Data di morte: Martedì, 24 Febbraio 1953
  • Paese: Germania
  • Forza Armata: Esercito
  • Grado: Feldmaresciallo

Altro in Militari

Hans Speidel

Pur essendo stato un brillante generale della Wehrmach nel corso del conflitto, Speidel è famoso soprattutto per la sua partecipazione all'attentato alla vita di Hitler del 20 luglio 1944. Arrestato, fu prigioniero della Gestapo per 7 mesi riuscendo poi ad evadere e a darsi alla macchia fino al termine della…
Altro in questa categoria: « Erwin Rommel Hans Speidel »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

Sezioni

Bibliografia e fonti

Le nazioni in guerra

Risorse & approfondimenti

Informazioni

Follow Us