Menu

Consolidated PBY Catalina

Consolidated PBY Catalina Consolidated PBY Catalina

Il primo volo del Catalina risale al 1935 e alcuni esemplari di questo bellissimo idrovolante volano ancora oggi, nelle mani di alcuni appassionati; fino a qualche anno fa dei PBY modificati volavano come "bombardieri d'acqua" impiegati nel ruolo antincendio da vari corpi forestali. Durante la seconda guerra mondiale il Catalina venne impiegato in numerosi ruoli praticamente da tutti gli alleati degli Stati Uniti; l'affidabilità e l'autonomia ne facevano un ricognitore ideale, inoltre la possibilità di trasportare un consistente carico bellico ne permise l'impiego anche nel ruolo di bombardiere e ricognitore antisommergibile. Trai ruoli meno impegnativi ma non meno importanti sostenuti dal "Cat" durante il conflitto vanno ricordati il trasporto ed il soccorso in mare.

Il Catalina è un idrovolante a scafo centrale monoplano bimotore, con l'ala a parasole, sostenuta da un pilone centrale al di sopra della fusoliera. Un carrello interamente retrattile all'interno della fusoliera permette di atterrare anche su terraferma. I motori sono raffreddati ad aria.

Principali varianti del Consolidated PBY Catalina

US Navy

  • XP3Y-1: prototipo del Model 28 (designazione usata internamente dalla Consolidated) e successivamente indicato con XPBY.1. Ne venne costruito un solo esemplare, successivamente dotato di un anello metallico di 15 metri di diametro per la ricerca delle mine marine magnetiche. Un motore ranger da 550 hp dava energia al generatore per produrre il campo magnetico
  • XPBY-1: prototipo del Model 28 per la marina degli Stati Uniti, derivato dallo XP3Y-1 con motori R-1830-64 da 900 cavalli
  • PBY-1 (Model 28-1): prima versione in produzione di serie, dotata di motori R-1830-64 da 900 cavalli, 60 esemplari costruiti
  • PBY-2 (Model 28-2): versione con modifiche all'equipaggiamento e prestazioni migliorate, 50 esemplari costruiti
  • PBY-3 (Model 28-3): versione con motori R-1830-66 da 1000 cavalli, 66 esemplari costruiti
  • PBY-4 (Model 28-4): versione con motori R-1830-72 da 1.050 cavalli, 33 esemplari costruiti, incluso un prototipo XPBY-4 successivamente indicato con XPBY-5A
  • PBY-5 (Model 28-5): versione con motori da 1.200 cavalli R-1830-82 oppure 92, serbatoi di carburante parzialmente autostagnanti. Ne vennero costruiti 383 di cui alcuni ceduti alla RAF che li impiegò come Catalina IVA e uno alla guardia costiera. Il PBY-5 venne costruito anche in Unione Sovietica come GST
  • XPBY-5A: un singolo PBY-4 convertito per l'impiego anfibio, primo volo nel novembre 1939
  • PBY-5A (Model 28-5A): versione anfibia derivata dalla PBY5-A con due motori R-1830-92 da 1200 cavalli, il primo lotto di produzione (194 esemplari) aveva una mitragliatrice fissa da 0.3in, il resto aveva 2 mitragliatrici fisse di questo tipo. In totale ne furono costruiti 803 esemplari impiegati dall'USAAF, dalla RAF (Catalina IIIA) e uno dalla Guardia Costiera americana
  • PBY-6A: versione anfibia con due motori R-1830-92 da 1200 cavalli, deriva e timoni di dimensioni aumentate. Nella parte superiore dell'abitacolo era installato un radar e due mitragliatrici da 0.5in ne muso. Ne furono costruiti 175 di cui 21 ceduti all'Unione Sovietica
  • PBY-6AG: un singolo PBY-6A usato dalla Guardia Costriera americana e adibito al trasporto del personale
  • PB2B-1: versione simile alla PBY-5, costruita dalla Boeing Canada per la RAF e la RCAF; 240 esemplari costruiti
  • PB2B-2:versione simile alla PBY-5, costruita dalla Boeing Canada con deriva e timone di dimensioni incrementate come nella PBN-1. Ne furono costruiti 67 quasi tutti impiegati dalla RAF come Catalina VI
  • PBN-1 Nomad: versione derivata dalla PBY-5 con significative modifiche che comprendevano un allungamento di 2 piedi della prua, modifca del galleggiante principale e dei due galleggianti alari, superfici di coda modificate e impianto elettrico di nuova progettazione. Ne vennero costruiti 155 per la RAF e denominati Catalina V ma 138 di questi vennero in realtà ceduti in base agli accordi lend lease all'Unione Sovietica che li impiegò come KM-1
  • PBV-1A: versione prodotta dalla Vickers Canada derivata dalla PBY-5A, ne furono costruiti 380, 150 dei quali vennero impiegati dalla Royal Canadian Air Force come Canso-A e il resto dall'USAAF come OA-10A

USAAF

  • OA-10: designazione usata dalla United States Army Air Force per indicare i PBY.5A, ne furono costruiti 105 di cui 58 sopravvissero alla guerra e vennero indicati A-10 a partire dal 1948
  • OA-10A: designazione usata dall'USAAF per indicare i PBV-1A prodotti dalla Canadian Vickers. Ne furono costruiti 240, quelli che sopravvissero alla guerra vennero indicati con la sigla A-10A a partire dal 1948
  • OA-10B: designazione usata dall'USAAF per indicare i PBY-6A, ne furono costruiti 75, denominati A-10B a partire dal 1948

RAF

  • Catalina I: versione identica alla PB5Y-5 acquistata direttamente dalla RAF con 6 mitragliatrici da 0.303in (una a prua, 1 a poppa dietro il galleggiante principale, 4 nelle finestre laterali), motori R-1830-A1C3-G da 1200 cavalli, ne vennero costruiti 109
  • Catalina IA: variante usata dalla Royal Canadian Air Force che li denominò Canso, 14 esemplari costruiti
  • Catalina IB: PBY-5B ceduti alla RAF in base agli accordi lend lease, 225 esemplari
  • Catalina II: variante con modifiche minori all'equipaggiamento, 6 esemplari costruiti
  • Catalina IIA: versione costruita per la RAF dalla Vickers Canada, 50 aerei in totale
  • Catalina IIIA: PBY-5A precedentemente impiegati dalla US Navy e ceduti alla RAF, 12 aerei in totale. Questi furono gli unici Catalina anfibi usati dalla RAF
  • Catalina IVA: PBY-5 ceduti alla RAF, 93 esemplari
  • Catalina IVB: PB2B-1 ceduti alla RAF, alcuni vennero impiegati dalla Royal Australian Air Force
  • Catalina VI: PB2B-2 ceduti alla RAF e alla RAAF

RCAF

  • Canso-A: sigla usata dalla RCAF per i PBV-1A

Altri

  • GST: versione prodotta in Unione Sovietica, derivata dalla PBY-5 (Gydro Samoliot Transportnyo)
  • Steward-Davis Super Catalina (Super Cat): catalina convertiti per usare 2 motori Wright R-2600 Cyclone 14 da 1.700 cavalli ciascuno, con timore di dimensioni maggiori e altre modifiche
  • Avalon Turbo Canso: versione rimasta allo stadio di progetto, prevedeva la conversione di alcuni Canso per essere impiegati nel ruolo antincendio, con motori turboelica Rolls Royce Dart
Ultima modifica Lunedì, 03 Febbraio 2020 15:57

Informazioni aggiuntive

  • Nazione: USA
  • Modello: Consolidated PBY-5A Catalina
  • Costruttore: Consolidated Aircraft Corp.
  • Tipo: Ricognizione
  • Pubblicità:
  • Motore:

    2 pratt & Whitney R-1830-92 Twin Wasp, radiali a 14 cilindri, raffreddati ad aria, da 1.200 HP ciascuno.

  • Anno: 1941
  • Apertura alare m.: 31.70
  • Lunghezza m.: 19.45
  • Altezza m.: 6.14
  • Peso al decollo Kg.: 16.066
  • Velocità massima Km/h: 281 a 2.135 m.
  • Quota massima operativa m.: 5.520
  • Autonomia Km: 3.780
  • Armamento difensivo:

    5 mitragliatrici

  • Carico utile Kg.: 1.814
  • Equipaggio: 7-9

Altro in USAF

Consolidated PB2Y Coronado

Il Coronado è un ricognitore idrovolante a scafo centrale, quadrimotore ad ala alta, con due galleggianti laterali che vengono retratti all'estremità delle semiali dopo il decollo; i propulsori sono quattro Pratt & Whitney raffreddati ad aria.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

Sezioni

Bibliografia e fonti

Le nazioni in guerra

Risorse & approfondimenti

Informazioni

Follow Us