Menu

Bristol Bombay

Bristol Bombay Bristol Bombay

Il prototipo del Bristol Bombay volò per la prima volta nel 1935. Era un aereo che, rispettando le specifiche di progetto, poteva svolgere i compiti di bombardiere e trasporto truppe.

Allo scoppio della guerra era già piuttosto anziano e fu impiegato prevalentemente in Medio Oriente, anche se alcuni esemplari volarono in Grecia e in Gran Bretagna.

Il Bombay è un bimotore monoplano ad ala alta e carrello fisso. La propulsione è affidata a due motori radiali.

Principali varianti del bimotore Bristol Bombay

  • Type 130: prototipo
  • Type 130A Bombay Mk I: versione in produzione di serie impiegata nel bombardamento e nel trasporto tattico, successivamente denominata anche Type 300 Mark II
  • Type 137: versione per il trasporto civile, rimasta allo stadio sperimentale
  • Type 144: versione con carrello retrattile, rimasta allo stadio di progetto
Ultima modifica Lunedì, 06 Agosto 2018 13:05

Informazioni aggiuntive

  • Nazione: Gran Bretagna
  • Modello: Bristol Bombay Mk. I
  • Costruttore: Short & Harland Ltd.
  • Tipo: Trasporto
  • Pubblicità:
  • Motore:

    2 Bristol Pegasus XXII, radiali a 9 cilindri raffreddati ad aria, 1.010 HP ciascuno.

  • Anno: 1939
  • Apertura alare m.: 29.18
  • Lunghezza m.: 21.10
  • Altezza m.: 27.17
  • Peso al decollo Kg.: 9.060
  • Velocità massima Km/h: 309 a 2.000 m.
  • Quota massima operativa m.: 7.600
  • Autonomia Km: 1.415
  • Armamento difensivo:

    2 mitragliatrici

     

  • Carico utile Kg.: 900
  • Equipaggio: 4

Altro in Royal Air Force

de Havilland Mosquito

Il Mosquito è un monoplano bimotore a carrello retrattile, interamente costruito in legno. La propulsione è affidata agli onnipresenti Rolls Royce Merlin, raffreddati a liquido.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

Sezioni

Bibliografia e fonti

Le nazioni in guerra

Risorse & approfondimenti

Informazioni

Follow Us