Menu

Fiat G. 50

Fiat G. 50 nell'Egeo Fiat G. 50 nell'Egeo

Il primo caccia di concezione moderna costruito in Italia non fu un aereo dalle caratteristiche esaltanti. Pur rappresentando un notevole passo avanti rispetto ai biplani precedenti, il Fiat G 50 rimaneva troppo legato a caratteristiche di tipo antiquato.

In primo luogo la velocità orizzontale era troppo bassa per competere coi pariclasse alleati. Ciò era dovuto, oltre alla cronica carenza di potenza dei motori italiani dell'epoca, a caratteristiche espressamente richieste dalle specifiche, come l'abitacolo scoperto o la gobba dorsale, che indubbiamente dava un'ottima visibilità al pilota, ma che però offriva una forte resistenza aerodinamica.

L'aereo era inoltre insufficientemente armato, dato che le due mitragliatrici, che per di più avevano una cadenza limitata dato che sparavano attraverso il disco dell'elica, avevano un volume di fuoco troppo scarso.

Il Fiat G 50 venne impiegato in quasi tutti i fronti in cui furono impiegati gli italiani e una trentina di unità furono vendute alla Finlandia che li impiegò fino al 1944.

Il Fiat G 50 è un monomotore monoplano ad ala bassa, carrello retrattile e abitacolo scoperto. La caratteristica gobba dorsale conferisce al pilota un ottimo campo visivo. Il motore è un Fiat di tipo radiale.

Principali varianti del Fiat G.50

  • G.50: prima versione di serie,.
  • G.50bis: evoluzione dela prima serie, vennero introdotte modifiche e timone e ne venne aumentata l'autonomia. Complessivamente ne furono realizzati 421 esemplari.
  • G.50bis A: versione da assalto, con l'installazione di attacchi subalari questi aerei potevano portare fino a 300 Kg di bombe.
  • G.50bis A/N: prototipo di caccia imbarcato destinato alle portaerei Aquila e Sparviero, all'epoca in fase avanzata di costruzione ma che non entratorno mai in servizio.
  • G.50ter: versione equipaggiata con un più potente motore Fiat A.76 RC 40 da 1000 HP. Ne fu costruito un solo prototipo che raggiunse la velocità di 530 Km/h
  • G.50V: un solo esemplare costruito, equipaggiato con motore Daimler Benz DB 601. Il prototipo raggiunse la velocità di 580 Km/h
  • G.50B: versione biposto da addestramento, 100 esemplari costruiti
Ultima modifica Martedì, 04 Settembre 2018 14:26

Informazioni aggiuntive

  • Nazione: Italia
  • Modello: Fiat G.50
  • Costruttore: Fiat S.A.
  • Tipo: Caccia
  • Pubblicità:
  • Motore:

    Fiat A.74 RC 8 radiale, raffreddato ad aria, 14 cilindri, 840 HP

  • Anno: 1939
  • Apertura alare m.: 10.98
  • Lunghezza m.: 7.80
  • Altezza m.: 2.95
  • Peso al decollo Kg.: 2.400
  • Velocità massima Km/h: 473 a 6.000 m.
  • Quota massima operativa m.: 10.700
  • Autonomia Km: 675
  • Armamento difensivo:

    2 mitragliatrici

  • Carico utile Kg.: -
  • Equipaggio: 1

Altro in Aviazione Sovietica

Polikarpov I 15

Il Polikarpov I 15 è un biplano monomotore a carrello fisso, con l'ala superiore a gabbiano. Il motore è la versione sovietica dello statunitense Wright Cyclone, denominato M 25, raffreddato ad aria azionante un'elica bipala.
Altro in questa categoria: « Fiat C.R. 42 Macchi M.C. 200 »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Sezioni

Bibliografia e fonti

Le nazioni in guerra

Risorse & approfondimenti

Informazioni

Follow Us