Menu

Lioré et Olivier LeO 451

Lioré et Olivier LeO 451 Lioré et Olivier LeO 451

Il prototipo del LeO 451 volò per la prima volta nel 1937, dimostrando immediatamente caratteristiche di volo interessanti. La buona capacità di carico, l'autonomia e l'elevata velocità orizzontale ne facevano un eccellente aereo da bombardamento, purtroppo però il LeO 451 non venne costruito in un numero sufficiente di esemplari per dare un contributo decisivo all'andamento della Guerra.

Già nel prototipo si erano manifestati alcuni problemi dovuti ai motori, due Hispano Suiza, che non erano completamente a punto. Si decise così di sostituirli nella produzione con dei Gnome Rhone di potenza leggermente inferiore.

Le consegne ai reparti da combattimento procedettero a rilento, inoltre solo la metà degli aerei consegnati poteva dirsi operativa così che il 451 non ebbe modo di distinguersi particolarmente in combattimento. Dopo l'armistizio la produzione, sotto il controllo tedesco, proseguì e gli aerei prodotti vennero impiegati dall'aviazione di Vichy. I tedeschi non apprezzarono particolarmente le buone caratteristiche del LeO 451 e gli esemplari utilizzati dalla Luftwaffe vennero impiegati prevalentemente come trasporto.

Alcuni aerei, finiti nella Regia Aeronautica, vennero invece inquadrati in un reparto da bombardamento, anche se questo non ebbe praticamente alcun impiego operativo.

Nell'aviazione francese questi aerei dopo la guerra rimasero in servizio fino al 1957.

Il Lioré et Olivier LeO 451 è un monoplano bimotore ad ala bassa, a struttura completamente metallica e carrello retrattile. I motori sono due Gnome Rhone radiali.

Principali varianti

  • LeO 45.01: primo prototipo, i motori erano due Hispano-Suiza 14AA radiali
  • LeO 451.01: il primo prototipo venne modificato e adattato per usare due Gnome-Rhome 14R
  • LeO 451: versione in produzione di serie, nel corso delle produzione vennero usate differente serie dei motori Gnome-Rhone 14N man mano che venivano messe a punto. Ne furono costruiti circa 580 esemplari
  • LeO 451C: alla conclusione della guerra 12 LeO 451 vennero convertiti per essere utilizzati nel trasporto della posta da parte dell'Air France
  • LeO 451E: 11 aerei convertiti dopo la guerra per essere utilizzati come laboratori volanti ottenuti modificando alcuni LeO 451C. Secondo un'altra fonte gli esemplari erano in questione soltanto tre.
  • LeO 451G: designazione usata per indicare 12 aerei prodotti su un ordine dell'aeronautica greca, mai consegnati ed utilizzati dall'aviazione francese
  • LeO 451M: designazione usata per il LeO 456
  • LeO 451T: si tratta di circa 50 esemplari catturati dalla Luftwaffe ed utilizzati per il trasporto truppe; potevano trasportare 17 soldati equipaggiati
  • LeO 453: la sigla si riferisce a 40 esemplari che furono modificati dopo la guerra, i motori adottati erano due Pratt & Whitney R-1830-67 da 1.200 cavalli e furono usati per compiti di trasporto, ricerca e soccorso.
  • LeO 454: progetto per l'utilizzo di motori Bristol Hercules II, ne venne costruito un solo prototipo che non fu mai completato
  • LeO 455: versione da alta quota con motori Gnome-Rhone 14R con turbocompressore. Ne venne costruito un prototipo che volò il 12 marzo 1939, un ordine di 400 esemplari non ebbe seguito a causa dell'armistizio
  • LeO 455Ph: versione post-bellica da ricognizione, propulsa da due motori SNECMA 14R da 1.600 HP, ne vennero costruiti 5 esemplari modificando dei LeO 451 per l'istituto geografico nazionale francese
  • LeO 456: designazione prevista per una versione navalizzata da impiegare per la ricognizione costiera o il bombardamento antinave. Ne venne costruito un solo esemplare che fu poi denominato LeO 451M
  • LeO 452: progetto per una versione con motori Hispano-Suiza 14AA delle serie 12 e 13
  • LeO 457: variante per il bombardamento ad alta quota
  • LeO 458: progetto per una variante con motori Wright Gr-2600-A5B Cyclone 14 da 1.600 cavalli
Ultima modifica Lunedì, 17 Ottobre 2016 20:44

Informazioni aggiuntive

  • Nazione: Francia
  • Modello: Lioré et Olivier LeO 451
  • Costruttore: SNCASE
  • Tipo: Bombamento
  • Pubblicità:
  • Motore:

    2 Gnome-Rhone 14 N, radiali a 14 cilindri raffreddati ad aria, da 1.140 HP ciascuno

  • Anno: 1939
  • Apertura alare m.: 22.50
  • Lunghezza m.: 17.17
  • Altezza m.: 5.23
  • Peso al decollo Kg.: 11.385
  • Velocità massima Km/h: 494 a 4.800 m.
  • Quota massima operativa m.: 9.000
  • Autonomia Km: 2.300
  • Armamento difensivo:

    1 cannone da 20 mm., 2 mitragliatrici

  • Carico utile Kg.: 2.000
  • Equipaggio: 4

Altro in Armée de l'air

Breguet 691

Il Breguet 691 è un monoplano multiruolo, bimotore ad ala media, propulso da due motori Hispano Suiza raffreddati ad aria.
Altro in questa categoria: « Bloch 131 Breguet 691 »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Sezioni

Bibliografia e fonti

Le nazioni in guerra

Risorse & approfondimenti

Informazioni

Follow Us