Menu

L'ultimo volo di Chuck Yeager

Di Chuck Yeager avevamo già parlato su questo sito, in particolare qui e anche qui. Non è un caso perchè oltre ad essere stato un asso della Seconda Guerra Mondiale, uno dei più grandi aviatori di tutti i tempi, il generale Yeager era anche un uomo notevole, carismatico, spiritoso e sorprendentemente disponibile.

Charles Elwood Yeager è nato il 13 febbraio 1923 ed è conosciuto soprattutto per il suo volo del 1947, primo uomo al mondo a superare il muro del suono.

La sua carriera iniziò con lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale quando si arruolò come soldato semplice nell'esercito e venne quindi assegnato alle forze aeree nel 1941. Dopo aver lavorato come meccanico nel settembre 1942 venne ammesso alla scuola di volo e quindi promosso ufficiale pilota, nel resto della guerra volò sul sul caccia P-51 Mustang abbattendo 11.5 aerei nemici.

Dopo la guerra divenne pilota collaudatore, rendendosi famoso con il suo straordinario volo del 14 ottobre 1947, successivamente ottenne altri record ma nessuno dallo stesso significato iconico.

Dopo aver partecipato anche alla Guerra del Vietnam venne promosso Brigadiere Generale nel 1969. Si ritirò dal servizio attivo nel 1975. Nel corso della sua lunga vita ha pilotato più di 360 aerei diversi.

Il 14 ottobre 2012, in occasione del 65mo anniversario del suo volo più famoso, il generale Yeager compì nuovamente l'impresa, questa a volta di un F-15 nel sedile del copilota.

Chuck se ne è andato in questo anno orribile ma nel corso della sua lunga vita è riuscito a lasciarci migliaia di aneddoti, fotografie, citazioni. E' sempre stato un uomo spiritoso, le sue battute folgoranti lo hanno reso un personaggio leggendario ancora in vita, nota anche ai non addetti ai lavori. Era già una leggenda da vivo, adesso ha semplicemente cambiato base.

chuck yeager 2

Sito internet ufficiale

Pagina facebook

Ultima modifica Martedì, 04 Maggio 2021 12:50

Informazioni aggiuntive

Altro in News

Il primo attacco aereo italiano su Malta

Oggi ricorre l'ottantesimo anniversario del primo attacco aerei italiano su Malta, erano le 6.55 quando le sirene di allarme suonarono per la prima volta.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

Sezioni

Bibliografia e fonti

Le nazioni in guerra

Risorse & approfondimenti

Informazioni

Follow Us