Menu

U-Boat U-46

U-46 by uboot-reserche.de U-46 by uboot-reserche.de uboot-recherche.de

Lo U-46 apparteneva alla classe VIIB, sommergibili di tipo oceanico. La principale differenza rispetto ai VIIA era l'autonomia, i sommergibili di tipo B infatti potevano imbarcare 33 tonnellate di carburante in più rispetto alla classe precedente e questo ne aumentava l'autonomia di circa 2500 miglia. Lo U-45 entrò in servizio il 2 novembre 1938 al comando del tenente di vascello Herbert Sohler.

Il battello venne assegnato alla settima flottiglia u-boat, la prima missione di guerra cominciò il 19 agosto 1939 (prima dello scoppio ufficiale del conflitto) per concludersi il 15 settembre.

Successivamente lo U-46 pattugliò le acque antistanti la Norvegia durante le operazioni di sbarco tedesche, il 13 aprile 1940 venne attaccato con cariche di profondità da cacciatorpediniere britannici subendo gravi danni. Dopo sei missioni di guerra il tenente di vascello Herbert Sohler venne sostituito dal parigrado Engelbert Endrass il 22 maggio 1940. Quest'ultimo era stato il primo ufficiale a bordo dello U-47 durante l'incursione a Scapa Flow in cui il sommergibile affondò la corazzata britannica Royal Oak.

Il 1 giugno 1940 Endrass lasciò il porto di Kiel per dirigersi nell'Oceano Atlantico ottenendo un successo immediato: il 6 giugno affondò il mercantile armato Carinthia danto inizio a una impressionante serie di successi. La nave rientrò in porto il 1 luglio dopo aver trascorso 31 giorni in mare affondando naviglio nemico per 35,347 tonnellate complessive.

Lo U-46 venne assegnato alla base di Bergen, in Norvegia. Partito per l'ennesima missione di guerra l'8 agosto rientrò in porto dopo aver affondato altre 29,883 tonnellate di naviglio nemico, tra cui il mercantile irlandese Luimneach. L'Irlanda era un paese neutrale e l'affondamento fu oggetto di un indagine da parte della Kriegsmarine. Risultò che Endrass, navigando in emersione, aveva ordinato di sparare un colpo di cannone a prua del mercantile per ordinare lo stop e successivamente procedere ad un ispezione della nave e del relativo carico. Secondo il rapporto dell'ufficiale tedesco l'equipaggio del cargo si fece prendere dal panico, abbandonando la nave, a quel punto Endrass ordinò di affondare la Luimneach a cannonate dato che era una nave abbandonata. 3 membri dell'equipaggio del Luimneach vennero presi a bordo dello U-46 come prigionieri di guerra, gli altri vennero successivamente tratti in salvo da un peschereccio francese.

Lo U-46 venne assegnato a Saint Nazaire, in Francia. L'ottava missione di guerra del sommergibile durò soltanto sette giorni nel corso dei quali lo u-boat affondò altre due navi nemiche. 

Il 13 ottobre 1940 lo U-46 salpò per la sua nona missione di guerra. Il 25 ottobre venne attaccato da tre Lockheed Hudson della RAF che danneggiarono la nave uccidendo un membro dell'equipaggio. Rientrò a Kiel il 29 ottobre, dopo aver trascorso 17 giorni in mare ed avendo affondato 22,966 tonnellate di naviglio nemico.

Nel corso della 10ma missione lo U-46 venne trasferito nuovamente da Kiel a Saint Nazaire, nel corso del pattugliamento non attaccò navi nemiche. Nella successiva missione affondò tre navi per 17,465 tonnellate, nel corso della undicesima l'8 giugno attaccò il cargo Ensis che speronò il sommergibile danneggiando la torre e il periscopio e costringendolo a desistere dall'attacco.

L'ultima missione di guerra si svolse dal 26 luglio al 26 agosto senza attacchi a navi nemiche. Al rientro in porto Endrass venne assegnato ad altro incarico e lo U-46 venne ritirato dalla prima linea per essere impiegato come nave da addestramento con la 26ma flottiglia.

Navi attaccate

  • 17 ottobre 1939, cargo City of Mandala (Regno Unito) 7,028 GRT
  • 21 dicembre 1939, nave Rudolf (Norvegia) 924 GRT
  • 6 giugno 1940, HMS Carinthia (Royal Navy) 20,277 GRT
  • 9 giugno 1940, nave Margareta (Regno Unito) 2,155 GRT
  • 11 giugno 1940, nave Athelprince (Regno Unito) 8,782 GRT (danneggiata)
  • 12 giugno 1940, nave Barbara Marie (Regno Unito) 4,223 GRT
  • 12 giugno 1940, nave Willowbank (Regno Unito) 5,041 GRT
  • 17 giugno 1940, nave Elpis (Regno Unito) 3,651 GRT
  • 16 agosto 1940, nave Alcinuos (Olanda) 6,189 GRT (danneggiata)
  • 16 agosto 1940, nave Leonida M. Valmas (Grecia) 2,080 GRT
  • 27 agosto 1940, HMS Dungevan Castle (Royal Navy) 15,007 GRT
  • 31 agosto 1940, nave Ville de Hasselt (Belgio) 7,461 GRT
  • 2 settembre 1940, nave Thornlea (Regno Unito) 4,261 GRT
  • 4 settembre 1940, nave Luimneach (Irlanda) 1,074 GRT
  • 26 settembre 1940, nave Coast Wings (Regno Unito) 862 GRT
  • 26 settembre 1940, nave Siljan (Svezia) 3,058 GRT
  • 18 ottobre 1940, nave Beatus (Regno Unito) 4,885 GRT
  • 18 ottobre 1940, nave Convallera (Svezia) 1,996 GRT
  • 18 ottobre 1940, nave Gunborg (Svezia) 1,572 GRT
  • 18 ottobre 1940, nave Ruperra (Regno Unito) 4,548 GRT
  • 20 ottobre 1940, nave Janus (Svezia) 9,965 GRT
  • 29 marzo 1941, nave Liguria (Svezia) 1,751 GRT
  • 31 marzo 1941, nave Castor (Svezia) 8,714 GRT
  • 2 aprile 1941, nave British Reliance (Regno Unito) 7,000 GRT
  • 3 aprile 1941, nave Alderpool (Regno Unito) 4,313 GRT (Danneggiata)
  • 8 giugno 1941, nave Envis (Regno Unito) 6,207 GRT (Danneggiata)
  • 9 giugno 1941, nave Phidias (Regno Unito) 5,623 GRT
Ultima modifica Lunedì, 26 Aprile 2021 15:37

Informazioni aggiuntive

  • Nazione: Germania
  • Pubblicità:
  • Tipo nave: Sommergibile
  • Classe: VII-B
  • Cantiere:

    Germaniawerft, Kiel

  • Data impostazione: 24/02/1937
  • Data Varo: 10/09/1938
  • Data entrata in servizio: 02/11/1938
  • Lunghezza m.: 66.50
  • Larghezza m.: 6.20
  • Immersione m.: 4.74
  • Dislocamento t.: 753 in superficie, 857 in immersione
  • Apparato motore:

    2 motori diesel MAN a 6 cilindri e due motori elettrici da 750 hp, 2 assi, 2 eliche

  • Potenza cav.: 2,800-3,200 diesel, 750 elettrico
  • Velocità nodi: 17.7 in superficie, 7.6 in immersione
  • Autonomia miglia: 8,500
  • Armamento:

    5 tubi lanciasiluri da 533mm, 14 siluri oppure 26 mine navali, un cannone navale da 88mm, una mitragliera da 20mm anti-aerea

  • Equipaggio: 4 ufficiali, 40-56 sottufficiali e marinai
  • Approfondimenti:

    Profondità testata: 230 metri, emergenza: 250-295 metri

Altro in questa categoria: « U-Boat U-45 U-Boat U-37 »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

Sezioni

Bibliografia e fonti

Le nazioni in guerra

Risorse & approfondimenti

Informazioni

Follow Us