Menu

Junkers Ju 52

Junkers Ju 52 Junkers Ju 52 www.warbirdalley.com

Prima dell'impiego militare lo Junkers Ju 52 ebbe un'intensa vita come aereo civile. Nella Luftwaffe divenne un simbolo, dato che fu presente in ogni fronte, dando prova di robustezza e affidabilità in ogni condizione operativa, dagli assolati deserti del Nord Africa al gelido fronte russo.

Previsto originariamente come bombardiere, lo Ju 52 volò in realtà come trasporto dato che per questo ruolo erano stati creati aerei più adatti, ma non per questo la sua vita operativa fu tranquilla, dato che la sua leggendaria robustezza lo rendeva adatto ad operare in condizioni estremamente difficili come l'invasione di Creta o il ponte aereo creato per tentare di rifornire Stalingrado.

Ne fu costruita anche una versione idrovolante così che si può ben dire che lo Ju 52 volò ovunque svolgendo un' incredibile quantità di compiti diversi, trasporto, bombardamento, traino alianti, ricerca di mine in mare, lancio di paracadutisti...

Lo Junker Ju 52 è un trimotore a carrello fisso, dal caratteristico rivestimento in metallo ondulato, propulso da tre motori radiali.

Principali varianti dello Junkers Ju 52

  • Ju 52: prototipo in versione monomotore propulso da un BMW VIIaU; solo sei esemplari vennero effettivamente completati a fronte dei 12 pianificati
  • Ju 52/1mba: prototipo motorizzato con un solo motore Junkers L88
  • Ju 52/1mbe: aereo motorizzato con un BMW VIIaU
  • Ju 52/1mca: ricavato dallo 1mba cui vennero aggiunti i flap e sostituito il motore Junkers con un BMW VIIaU
  • Ju 52/1mcai: esemplare precipitato nel maggio 1933
  • Ju 52/1mce: esemplare usato inizialmente come traino bersagli e quindi convertito al ruolo di silurante in Svezia
  • Ju 52/1mdo: nuova trasformazione dello 1mca che questa volta venne usato per sperimentare in volo il motore Junkers Jumo 4 nel 1937
  • Ju 52/1mbi:  secondo prototipo, (c/n 4002, regn D-2133), motorizzato con un Armstrong Siddeley Leopard engine da 800 cavalli
  • Ju 52/1mci: designazione usata per il secondo prototipo quando venne usato nel fiume Elba il 17 luglio 1931 per sperimentare la versione idrovolante, munito di galleggianti a scarponi lunghi 11.05 metri
  • Ju 52/1mdi: designazione usata per il secondo prototipo quando, a partire dal 1934, vennero rimossi i galleggianti e al loro posto venne montato il carrello tradizionale
  • Ju 52/3m: prototipo della versione trimotore, propulso da 3 Pratt & Whitney R-1340 Wasp da 550 cavalli ciascuno. Primo volo: 7 marzo 1932
  • Ju 52/3mce: versione trimotore per il trasporto civile
  • Ju 52/3mge: versione intermedia per la Luftwaffe ovvero capace di essere impiegata come trasporto e come bombardiere
  • Ju 52/3mg3e: versione migliorata per l'uso militare, motorizzata con tre BMW 132-A3 da 725 cavalli ciascuno (motori derivati dal Pratt & Whitney R-1690 Hornet) radiali e dotata di un impianto radio e sistema di sgancio delle bombe migliorati
  • Ju 52/3mg4e: versione militare in cui il pattino di coda venne sostituito con un ruotino
  • Ju 52/3mg5e: versione militare con 3 motori BMW 132T radiali da 830 cavalli ciascuno. Poteva montare il carrello tradizionale o in alternativa galleggianti per l'uso come idrovolante o pattini per atterraggi su piste innevate/ghiacciate
  • Ju 52/3mg6e: versione con apparato radio semplificato
  • Ju 52/3mg7e: versione dotata di autopilota e portello di carico ingrandito
  • Ju 52/3mg8e: aggiunto un portello per l'accesso alla cabina
  • Ju 52/3mg9e: una delle ultime versioni in produzione, dotata di carrello di atterraggio rinforzato e gancio per il traino di alianti
  • Ju 52/3mg10e: versione simile alla 3mg9e, ma con la possibilità di montare alternativamente il carrello o i galleggianti per l'atterraggio
  • Ju 52/3mg11e: nessuna informazione
  • Ju 52/3mg12e: motorizzata con tre BMW 132L radiali
  • Ju 52/3m12e: designazione assegnata ad alcuni 3mg12s trasferiti alla Lufthansa
  • Ju 52/3mg13e: nessuna informazione
  • Ju 52/3mg14e: ultima versione in produzione in Germania
  • A.A.C. 1 Toucan: versione prodotta in Francia dopo la guerra; ne vennero costruiti 415
  • CASA 352: versione prodotta in Spagna dopo la guerra, ne vennero costruiti 106
  • CASA 352L: versione prodotta in Spagna con motori ENMA Beta B-4 da 775 cavalli (BMW 132 prodotti su licenza), 64 esemplari costruiti
  • C-79: designazione assegnata a un esemplare usato dall'esercito americano
  • T2B: designazione usata dall'aeronautica spagnola
  • Tp 5. designazione usata dall'aeronautica svedese
  • K 45c: un singolo Ju 52/1mce (c/n 4004) venne consegnato alla Svezia e convertito in silurante
Ultima modifica Domenica, 26 Agosto 2018 10:07

Informazioni aggiuntive

  • Nazione: Germania
  • Modello: Junkers Ju 52/3m g3e
  • Costruttore: Junkers Flugzeug und Motorenwerke A.G.
  • Tipo: Trasporto
  • Pubblicità:
  • Motore:

    3 B.M.W. 132 A-3, radiali a 9 cilindri raffreddati ad aria da 725 HP ciascuno.

  • Anno: 1934
  • Apertura alare m.: 29.25
  • Lunghezza m.: 18.90
  • Altezza m.: 5.53
  • Peso al decollo Kg.: 9.488
  • Velocità massima Km/h: 277 a 900m
  • Quota massima operativa m.: 5.900
  • Autonomia Km: 1.300
  • Armamento difensivo:

    2 mitragliatrici

  • Carico utile Kg.: 500
  • Equipaggio: 4

Altro in Luftwaffe

DFS 230

Il DFS 230 è un aliante monoplano ad ala alta; il carrello viene sganciato subito dopo il decollo, mentre l'atterraggio avviene su un pattino.
Altro in questa categoria: « Horten Ho 229 DFS 230 »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

Sezioni

Bibliografia e fonti

Le nazioni in guerra

Risorse & approfondimenti

Informazioni

Follow Us