Menu

Protagonisti

Teresio Vittorio Martinoli

Secondo alcune fonti, con 23 vittorie confermate, il sergente pilota Teresio Martinoli è l'asso degli assi dell'aviazione italiana nella Seconda Guerra Mondiale.

Gli Assi del Regno Unito e dell'Impero Britannico

In questa pagina riportiamo l'elenco degli assi della caccia della Seconda Guerra Mondiale del Regno Unito e dell'Impero Britannico. Non si tratta di un elenco di tutti gli assi della Royal Air Force ma dei piloti nati in Gran Bretagna o nell'Impero che nel corso dell'ultima guerra ottennero cinque o più vittorie.

Franco Lucchini

Con 22 abbattimenti il Capitano pilota Franco Lucchini è stato uno dei migliori assi della Regia Aeronautica; fu decorato con la medaglia d'oro, cinque medaglie d'argento e una di bronzo al valor militare.

Gli assi statunitensi

I criteri di attribuzione delle vittorie usati dagli Stati Uniti erano diversi e in alcuni casi più "generosi" rispetto a quelli usati da altre nazioni in guerra, in questa pagina una tabella con i dati ufficiali.

Al Deere

Senza nulla togliere alle sua capacità di pilota e al suo valore, il neozelandese Alan Christopher Deere è stato uno dei piloti più "fortunati" della guerra. Volava con la RAF e ha partecipato alla Battaglia d'Inghilterra e si è ritirato con 18 vittorie al suo attivo.

Louis Edward Curdes

Tra tutti gli assi della Seconda Guerra Mondiale Louis Edward Curdes è stato sicuramente il più "poliedrico": è infatti riuscito ad abbattere 7 aerei tedeschi, 1 italiano, 1 giapponese e... un aereo americano!

Alexei Maresyev

Alexey Petrovich Maresyev è stato un famoso pilota ed un Eroe dell'Unione Sovietica, noto per la sua caparbietà nel voler continuare a combattere anche dopo aver perso entrambe le gambe, amputate in seguito alle ferite subite e al congelamento.

Sottoscrivi questo feed RSS

Sezioni

Bibliografia e fonti

Le nazioni in guerra

Risorse & approfondimenti

Informazioni

Follow Us