Menu

Kawanishi N1K Shiden

Kawanishi N1K Shiden Kawanishi N1K Shiden

Il progetto dello Shiden (lampo violetto), detto George nel codice alleato, ha origini singolari. I progettisti della Kawanishi pensarono infatti di realizzare una versione terrestre di un caccia idrovolante allora in produzione, l'esatto contrario di quanto avviene solitamente. Inoltre, caso singolare in Giappone, il progetto fu avviato su iniziativa privata dell'industria e non su una richiesta delle autorità militari.

Il risultato fu un aereo superlativo, rivelatosi spesso superiore ai pariclasse americani. L'aereo venne inizialmente guardato con diffidenza dalle autorità nipponiche, un po' perchè realizzato privatamente, un po' perchè la macchina non era priva di difetti. I problemi principali erano a terra, causati dal fragile carrello di atterraggio e dalla limitata visibilità; questi furono eliminati nella versione Kai (migliorata) abbassando l'ala e di conseguenza accorciando le gambe del carrello.

Un aereo di questo tipo fu protagonista di un episodio che, se i giapponesi avessero Hollywood sarebbe noto a tutti: nel febbraio del 1945 il tenente pilota Kinsuke Muto affrontò da solo 12 Hellcat americani; quattro furono abbattuti e gli altri dovettero ritirarsi piuttosto malconci.

Il Kawanishi N1K Shiden è un monoplano monomotore con carrello fisso propulso da un Nakajima Homare radiale. Le prime varianti di produzione sono ad ala media; le successive (Shiden Kai) ad ala bassa.

Principali varianti del Kawanishi N1K Shiden

Questa pagina e le varianti qui descritte si riferiscono alle versioni "terrestri" dell'aereo, Shiden e Shiden-KAI, la versione idrovolante Kyofu ha una sua scheda dedicata.

N1K1-J Shiden

  • N1K1-J: prototipi sviluppati a partire dal caccia idrovolante N1K1 Kyofu con motore Homare 11 da 1.820 hp
  • N1K1-J Shiden Modello 11: intercettore basato a terra sviluppato per la marina giapponese, primo modello in produzione con motore Homare 21 da 1.990 hp, armato con due mitragliatrici Type 97 da 7.7mm e due cannoni Type 99 da 20mm
  • N1K1-Ja Shiden Modello 11A: versione identica al Modello 11 con l'eliminazione delle due mitragliatrici da 7.7mm, manteneva i due cannoni da 20mm alloggiati all'interno dello spessore alare
  • N1K1-Jb Shiden Modello 11B: simile al Modello 11a ma dotata di agganci subalari per il trasporto di due bombe da 250Kg
  • N1K1-Jc Shiden Modello 11C: versione caccia-bombardiere definitiva, derivata dal Modello 11B ma con quattro attacchi subalari per il trasporto di un carico bellico offensivo
  • N1K1-J KAIa: versione sperimentale dotata di un motore a razzo per una spinta supplementare; ne venne costruito un solo esemplare ricavato a partire da un Modello 11
  • N1K1-J KAIb: versione studiata per il bombardamento in picchiata, armata con una bomba da 250Kg in posizione ventrale, sotto la fusoliera e 6 razzi sotto le ali

N1K2-J Shiden-KAI

  • N1K2-J: prototipo derivato dal N1K1-Jb con ala ridisegnata in posizione bassa rispetto alla fusoliera, nuova cappottatura del motore e carrello di atterraggio modificato. Anche la fusoliera e la coda furono migliorati; ne vennero costruiti complessivamente 8 esemplari
  • N1K2-J Shiden KAI Modello 21: caccia intercettore della marina basato a terra, primo modello in produzione di serie dotato di motore Nakajima Homare 21
  • N1K2-Ja Shiden KAI Modello 21A: versione caccia-bombardiere armata con un carico bellico offensivo di 4 bombe da 250Kg
  • N1K2-K Shiden KAI Rensen 1,, Modello A: versione da addestramento derivata dalla N1K-J di serie modificata in configurazione biposto

Ulteriori varianti:

  • N1K3-J Shiden Kai 1 Modello 31: due prototipi costruiti, armati don due mitragliatrici Type 3 da 13.2 frontali e modifica alla fusoliera con spostamento del motore in avanti
  • N1K3-A Shiden Kai 2 Modello 41: due prototipi costruiti di questa variante derivata dalla N1K3-J, attrezzata per essere basata sulle portaerei
  • N1K4-J Shiden Kai 3 Modello 32: due prototipi costruiti, propulsi da un motore Homare 23 da 2.000 hp
  • N1K4-A Shiden Kai 4 Modello 42: un solo prototipo costruito, derivata dalla N1K4-J ma attrezzata per operare da portaerei
  • N1K5-J Shiden Kai 5 Modello 25: variante rimasta allo stadio di progetto e studiata per l'intercettazione ad alta quota, dotata di motore Mitsubishi HA-43 (MK9A) da 2.200 cavalli di potenza al decollo
Ultima modifica Giovedì, 11 Ottobre 2018 08:45

Informazioni aggiuntive

  • Nazione: Giappone
  • Modello: Kawanishi N1K1-J Shiden
  • Costruttore: Kawasaki Kokuki Kogyo K,K,
  • Tipo: Caccia
  • Pubblicità:
  • Motore:

    Nakajima NK9H Homare 21, radiale a 18 cilindri, raffreddato ad aria, da 1.990 HP

  • Anno: 1943
  • Apertura alare m.: 12.00
  • Lunghezza m.: 8.88
  • Altezza m.: 4.06
  • Peso al decollo Kg.: 3.900
  • Velocità massima Km/h: 584 a 5.900 m.
  • Quota massima operativa m.: 12.500
  • Autonomia Km: 2.540
  • Armamento difensivo:

    4 cannoni da 20mm, 2 mitragliatrici

  • Carico utile Kg.: 120
  • Equipaggio: 1

Altro in Aviazione giapponese

Kawasaki Ki-61 Hien

Il Kawasaki Ki 61 Hien è un caccia monoplano, monomotore ad ala bassa, carrello retrattile propulso da una versione del motore tedesco Daimler Benz 601, raffreddato a liquido, prodotta in Giappone su licenza.
Altro in questa categoria: « Nakajima A6M2-N Kawasaki Ki-61 Hien »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Sezioni

Bibliografia e fonti

Le nazioni in guerra

Risorse & approfondimenti

Informazioni

Follow Us