Menu
Redazione

Redazione

Panzer III

Con i suoi 15.000 esemplari prodotti dal 1936 al 1945, il Panzer III costituì la spina dorsale delle forze corazzate tedesche per tutta la Seconda Guerra Mondiale. Tecnicamente non particolarmente brillante ma robusto ed affidabile, subì un processo di costante evoluzione che riguardò in particolare l'armamento e terminò la guerra come carro leggero.

Panzer V Panther

Il miglior carro tedesco della Seconda Guerra Mondiale, per molti il migliore in assoluto. Impiegato troppo prematuramente in battaglia dimostrò di essere un'arma formidabile una volta messi a punto i piccoli difetti riscontrati sul campo.

Panzer VI Tiger I

Il Tiger è diventato il simbolo del carro armato tedesco della Seconda Guerra Mondiale, probabilmente a causa della potenza di fuoco del suo pezzo da 88 e della poderosa corazzatura, un'arma in grado di mettere in seria difficoltà i propri avversari, particolarmente gli Sherman americani.

Blitzkrieg aereo sulla Polonia

La “guerra lampo” condotta contro la Polonia non era stata una gita di piacere, ma bensì una dura lotta contro un nemico tenace. Tenendo presente che la campagna era durata soltanto quattro settimane, le perdite della Luftwaffe risultano rilevanti: 734 soldati e 285 aerei, di cui 109 bombardieri e Stuka.

Sottoscrivi questo feed RSS

Sezioni

Bibliografia e fonti

Le nazioni in guerra

Risorse & approfondimenti

Informazioni

Follow Us