Menu

Lunedì, 01 Novembre 2021

Muzio Attendolo

L'incrociatore leggero Muzio Attendolo entrò in servizio il 7 agosto 1935, prese il nome dal condottiero del XV secolo. Impiegato nel corso della Seconda Guerra Mondiale, fu affondato da un bombardamento aereo americano il 9 dicembre 1942.

Raimondo Montecuccoli

L'incrociatore leggero Raimondo Montecuccoli entrò in servizio il 30 giugno 1935, prese il nome dal condottiero del XVII secolo. Sopravvissuto al conflitto venne impiegato dalla Marina Militare italiana come nave scuola fino al 1964.

Armando Diaz

Incrociatore leggero della Regia Marina italiana, apparteneva alla classe Luigi Cadorna,del tipo Condottieri. Venne affondato il 25 febbraio 1941 da un siluro lanciato dal sommergibile britannico HMS Upright.

Luigi Cadorna

Incrociatore leggero della Regia Marina italiana, apparteneva alla classe omonima, seconda della classe Condottieri. Durante la Seconda Guerra Mondiale venne impiegato in missioni di scorta ai convogli italiani e tedeschi.

Wespe

Lo Sd.Kfz.124 Wespe (nome completo: Leichte Feldhaubitze 18/2 Auf Fahrgestell Panzer II - cannone da 18/2 da campagna leggero montato su telaio del Panzer II) fu un pezzo d'artiglieria semovente usato dall'esercito tedesco durante la seconda guerra mondiale.

Panzer II

il Panzerkampfwagen II, più comunemente noto come Panzer II, era un carro leggero tedesco, progettato negli anni '30 e impiegato su tutti i fronti nel corso della Seconda Guerra Mondiale.

Marder II

Il Marder II fu un semovente cacciacarri tedesco, impiegato soprattutto sul fronte orientale per fronteggiare i T-34 e i KV sovietici. Era ricavato dallo scafo di un Panzer II su cui veniva installato un pezzo anticarro da 75 mm..

Marder I

Per affrontare i carri sovietici che si stavano dimostrando tecnicamente superiori ai Panzer tedeschi, la Wehrmacht sviluppò il Marder I, a partire dal semovente francese Lorraine e armato con un cannone anticarro PaK 40 da 75 mm.

Panzerjäger I

Il Panzer I era già obsoleto alla fine degli anni '30, alcuni di questi carri vennero modificati per realizzarne una versione cacciacarri, armata con il cannone cecoslovacco da 47 mm.

Sottoscrivi questo feed RSS

Sezioni

Bibliografia e fonti

Le nazioni in guerra

Risorse & approfondimenti

Informazioni

Follow Us